menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Interrogazione Rosato su Piano Casa Provvedimenti dellAmministrazione Comunale'

Aversa - "Il "Piano Casa" del Governo Berlusconi è stato recepito nel mese scorso dalla Regione Campania con l'adozione di una specifica legge regionale attuativa, nel rispetto delle competenze legislative costituzionali derivanti dalla riforma...

"Il "Piano Casa" del Governo Berlusconi è stato recepito nel mese scorso dalla Regione Campania con l'adozione di una specifica legge regionale attuativa, nel rispetto delle competenze legislative costituzionali derivanti dalla riforma federalista del titolo V della Costituzione. I rischi palesi di aggressione del territorio e del tessuto urbano già presenti nel provvedimento nazionale rimangono inalterati nella legge regionale, anzi per certi versi vengono aggravati ed estesi, con la prospettiva che al danno urbanistico si aggiunga anche un danno esiziale ad un tessuto economico già morente. In ogni caso nella legge regionale suddetta è stabilito che i Comuni possono entro e non oltre il 28 Febbraio 2010 adottare provvedimenti che indichino le aree sulle quali mantenere (o modificare parzialmente) i vincoli già dettati dagli strumenti di programmazione urbanistica vigenti. E' necessario quindi che questa Amministrazione avvii immediatamente tutte le procedure politiche ed istituzionali per consentire al Consiglio Comunale di discutere e di decidere su di una tale importantissima e vitale materia per il futuro della città entro il termine perentorio del 28 Febbraio 2010.

Chiedo pertanto a ciascuno di Voi se intende attivarsi immediatamente nell'ambito delle proprie funzioni politiche ed istituzionali per consentire al Consiglio Comunale di svolgere pienamente la propria funzione democratica sulla materia in oggetto. Se dovessimo, infatti, superare la scadenza senza che la discussione e la decisione sia passata attraverso un confronto democratico nel Consiglio Comunale, vorrà dire che chi non avrà lavorato perché la discussione potesse avvenire, avrà scelto di fatto di decidere del futuro della città al di fuori degli spazi della democrazia e contro gli interessi della città. Una responsabilità grave di cui sono certo nessuno di voi vorrà farsi portatore negli anni a venire.
Certo di un vostro positivo e sollecito riscontro, colgo l'occasione per porgere i miei più distinti saluti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento