menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pdci: 'Si vuole depotenziare il Polo Neurochirurgico Cardarelli'

Napoli - "Denunciamo la gravissima scelta strategica che in modo unilaterale e senza alcun confronto partecipato con i lavoratori, la Direzione Generale dell'Ospedale Cardarelli si appresta ad attuare per il Polo Neurochirurgico dell'A.O.R.N...

"Denunciamo la gravissima scelta strategica che in modo unilaterale e senza alcun confronto partecipato con i lavoratori, la Direzione Generale dell'Ospedale Cardarelli si appresta ad attuare per il Polo Neurochirurgico dell'A.O.R.N. Cardarelli.
Mentre il personale medico ed infermieristico viene lasciato nell'incertezza e nella disinformazione, si nega ogni sicurezza e prospettiva futura al Polo Neurochirurgico del Cardarelli, punto di riferimento sanitario a livello regionale, nazionale ed internazionale che illustri medici e un personale altamente qualificato hanno proiettato verso risultati di eccellenza.

In questi tempi di limitatezza economica ma ancor più mentale, etica e sociale, si avvia l'azzeramento di questo prestigioso presidio sanitario specialistico soltanto per assecondare interessi emergenti imposti da soggetti esterni come quello di favorire la prossima apertura dell'Ospedale del Mare dove è previsto un Dipartimento di Neuroscienze.
I Comunisti Italiani ritengono invece fondamentale tutelare il futuro del Polo Neurochirurgico del Cardarelli, nello spirito di sostenere e dare il giusto riconoscimento al valore che questa Unità riveste sia per l'Azienda che più in generale per la Sanità pubblica e l'utenza che ad essa si rivolge".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Attualità

Una alunna positiva al coronavirus: tornano in Dad due classi

Attualità

Insegnante della scuola media positiva al coronavirus

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento