menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scala (Sinistra): 'No a delocalizzazione del Distretto Sanitario'

Castel Volturno - "Non è giusto che a pagare siano sempre gli ultimi". E' quanto dichiara nel corso di una conferenza stampa svoltasi oggi in consiglio regionale il capogruppo della Sinistra, Tonino Scala. "Quando mi è stata raccontata questa...

"Non è giusto che a pagare siano sempre gli ultimi". E' quanto dichiara nel corso di una conferenza stampa svoltasi oggi in consiglio regionale il capogruppo della Sinistra, Tonino Scala. "Quando mi è stata raccontata questa vicenda, il mio pensiero è andato a questa città Castelvolturno ai tanti volti che ogni volta che sono andato lì ho incontrato. Quello degli amministratori, quello dei giovani, quello degli immigrati, quello dei padri comboniani. Volti di persone, uomini e donne chiamati ogni giorno a confrontarsi con una realtà complicata ma viva e variegata. Una realtà penalizzata dall'abusivismo edilizio sulla fascia costiera, dalla criminalità organizzata che come una cappa sulla città né vorrebbe impedire crescita e sviluppo. Più volte da queste parti si è invocata la presenza dello Stato , ma inefficaci sono state queste risposte. La delocalizzazione del Distretto Sanitario rappresenterebbe un danno inestimabile. Considerato l'impegno dell'amministrazione comunale volto a far restare i presidi in grado di fare sistema e di innescare i fattori di successo degli interventi a favore delle aree disagiate, come il distretto sanitario che ha mostrato capacità di proposta e organizzative assai utili anche nella costruzione di progetti socio-sanitari di generale impatto ed interesse. Di fronte a tutto questo ho preparato un'interrogazione rivolta all'assessore alla Sanità per capire quali sono i motivi che impediscono di riconoscere a questo territorio la conferma della sede del Distretto, oltre tutto già in loco da tre anni quale direzione unica interdistrettuale; quali i motivi per cui, ad oggi, sia l'ASL Caserta 2 che la Giunta non hanno dato riscontro alle richieste del Sindaco; se non si ritenga opportuno accelerare i tempi di riconferma della sede in oggetto, anche in considerazione della grossa presenza di immigrati presenti nel territorio e dell'eccellente lavoro svolto in questi anni in direzione sia della tutela del diritto alla salute sia dell'integrazione sociale dei migranti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento