menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Beni confiscati, Bassolino: proposta Maroni in linea con DDL Regione Campania

Napoli - La proposta formulata oggi dal ministro Maroni di istituire un'agenzia per i beni confiscati nel piano nazionale antimafia mi sembra vada nella stessa direzione della proposta di legge della Regione Campania di istituire un alto...

La proposta formulata oggi dal ministro Maroni di istituire un'agenzia per i beni confiscati nel piano nazionale antimafia mi sembra vada nella stessa direzione della proposta di legge della Regione Campania di istituire un alto commissariato nazionale per snellire e rendere più efficiente il riutilizzo dei beni confiscati.

E' un primo passo in avanti, che contribuisce al superamento del cosiddetto "emendamento Saia" che permette la vendita dei beni confiscati. È infatti fondamentale garantirne il principio dell'inalienabilità da parte dello Stato, fatte salvo poche e motivate eccezioni. Sulla gestione e sul riutilizzo dei beni confiscati lo Stato si gioca una grande partita di credibilità. Saper riutilizzare questi beni, inoltre, può diventare anche un'opportunità di lavoro e di sviluppo in aree economicamente difficili.
Qui in Campania abbiamo avviato un importante programma di riconversione dei beni confiscati e vogliamo investire nei prossimi anni 150 milioni di euro proprio su questi interventi. La soluzione avanzata da Maroni va nella direzione giusta anche perché contribuisce a creare quel clima di unità tra le istituzioni e le forze politiche, assolutamente indispensabile per realizzare un progetto di questo tipo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

social

Un grave lutto colpisce il pizzaiolo Francesco Martucci

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento