menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rivellini (Pdl): 'Commissariare il sub commissario alla Sanit'

Napoli - L'europarlamentare del Pdl-Ppe Enzo Rivellini, eletto nella circoscrizione Italia Meridionale, ha rilasciato la seguente dichiarazione: «E' con grande amarezza che debbo constatare l'immobilismo del sub-commissario alla sanità in Campania...

L'europarlamentare del Pdl-Ppe Enzo Rivellini, eletto nella circoscrizione Italia Meridionale, ha rilasciato la seguente dichiarazione: «E' con grande amarezza che debbo constatare l'immobilismo del sub-commissario alla sanità in Campania, dott. Zuccatelli, che dopo la nomina governativa speravo potesse dare un segnale forte a cittadini ed operatori.
Invece il dott. Zuccatelli oltre a creare l'asse marchigiano con la dottoressa Roncetti (direttore in Soresa) ed il dottor Bianchi (Direttore generale al Ruggi d'Aragona di Salerno), sembra fare come le tre scimmiette: non vedo, non sento, non parlo.
Eppure di questioni da affrontare nella sanità campana ce ne sono eccome. Dalla Soresa, vero "cancro" che non solo non riesce a centralizzare gli acquistare ed ad onorare i pagamenti ai creditori, ma è diventata un nuovo grande centro di potere del centrosinistra (vedi le gare per acquisto delle Tac, delle risonanze magnetiche, dell'assistenza agli impianti, dei programmi informatici, delle forniture di pannoloni, dell'assistenza ai diabetici, ecc.) alle nomine che sempre il centrosinistra in Campania continua imperterrito a compiere senza meritocrazia e per soli fini lottizzatori.

L'ultima novità in tal senso è l'incarico del nuovo direttore sanitario di presidio del Policlinico Federico II dove il direttore generale Canfora, che comunque sta ben operando, subirà la scelta della dottoressa Elena Giancotti che sarà nominata tra qualche giorno al Policlinico federiciano lasciando l'azienda ospedaliera Ruggi d'Aragona di Salerno guidata (guarda un po') dal dottor Bianchi. E sapete qual è la motivazione che è alla base della scelta e che naturalmente credo non sia vera ma i maligni sussurrano ?
La dottoressa Giancotti, essendo napoletana, deve ogni giorno compiere il tragitto fino a Salerno per andare a lavorare e quindi la nuova sistemazione al Policlinico della Federico II sarebbe per lei più comoda. Se davvero così fosse povera sanità?».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento