menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20091123192906_alfano

20091123192906_alfano

Il comune di Pompei, ente capofila per l'e-government

Pompei - Il Comune di Pompei partecipa tra gli Enti Capofila al bando regionale sull'e-government nell'aggregazione dell'Asmenet Campania volto all'informatizzazione della Pubblica Amministrazione. Il comune di Pompei, guidato dal primo cittadino...

Il Comune di Pompei partecipa tra gli Enti Capofila al bando regionale sull'e-government nell'aggregazione dell'Asmenet Campania volto all'informatizzazione della Pubblica Amministrazione.
Il comune di Pompei, guidato dal primo cittadino Claudio D'Alessio, sarà Ente pilota anche per l'applicazione e l'attivazione dei sistemi dei servizi anagrafici e in particolare per l'avvio della carta d'identità elettronica.
L'applicazione dell'e-government in Italia non è certamente agevole. La Regione Campania ha preparato questo percorso con una iniziativa lungimirante come quella del Bando per l'eGovernment negli Enti locali di cui al Burc n.48 del 3 agosto 2009. L'amministrazione comunale, ha dato seguito con impegno e intelligenza a quanto la Regione ha posto in essere, non disperdendo questa opportunità e inserendosi in un processo di innovazione di ampio raggio.
Il progetto, fortemente voluto dall'assessore all'innovazione tecnologica Claudio Alfano, è finalizzato alla creazione di stabili reti organizzative e tecnologiche tra gli enti locali costituenti l'aggregazione promossa da Asmenet Campania (tra gli enti aderenti Castellammare di Stabia, Nocera Inferiore, Pomigliano D'arco, Poggiomarino, Vico Equense, Ischia, Villa Literno, Procida e numerosi altri).
L'opportunità da soddisfare è quella di rafforzare l'innovazione continua tecnologica e organizzativa tra questi enti attraverso forme di cooperazione che siano liberamente adottabili, efficaci e sostenibili. Come Ente Pilota, il Comune di Pompei promuoverà la diffusione di un vasto pacchetto di servizi tecnologici avanzati per il federalismo fiscale, la gestione partecipata del territorio, la Carta d'Identità Elettronica, la Trasparenza Amministrativa e la Circolarità Anagrafica. "Attraverso questi servizi - spiega l'assessore all'Innovazione Claudio Alfano - sarà possibile spostare il ruolo di decisore da un centro a un universo esteso di utenti, generando maggiore affidabilità delle informazioni, completezza dei contenuti, confronto e discussione. Quando i Comuni fanno propri questi strumenti, dimostrano una decisa volontà di promuovere la partecipazione dei cittadini per una democrazia vera, compiuta e sostenibile".

Con questa nuova programmazione, la città di Pompei, sarà certamente protagonista della 2° tappa del Forum dell'Innovazione promosso dal Ministro Brunetta che si terrà a Napoli il18 gennaio 2010.
"Questa iniziativa - conclude l'assessore Alfano - va nella direzione tracciata dall'attuale amministrazione comunale che, tra le altre cose, si è prefissa come uno degli obiettivi fondanti quello di avvicinare la pubblica amministrazione alla vita dei cittadini, cercando di rimuovere tutti gli ostacoli burocratici che complicano la vita degli utenti. Per questo motivo - conclude l'assessore - il portale del comune di Pompei, che a breve si presenterà al pubblico con una nuova veste grafica, sarà completamente rivoluzionato, soprattutto, in termini di servizi offerti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento