menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Squillante replica a dichiarazioni Marrazzo e D'Antonio

Angri - Chiarezza, coerenza ed identità, queste le opere d'ordine con le quali Antonio Squillante intende rispondere alle velate e poco lineari dichiarazioni espresse da due esponenti politici locali in riferimento all'appuntamento elettorale per...

Chiarezza, coerenza ed identità, queste le opere d'ordine con le quali Antonio Squillante intende rispondere alle velate e poco lineari dichiarazioni espresse da due esponenti politici locali in riferimento all'appuntamento elettorale per le amministrative del prossimo marzo ad Angri. " Riconoscersi in un partito, in questo caso il Pdl, significa - afferma Squillante - riuscire anche a rispettare ruoli ed evitare spiacevoli e poco edificanti cadute di stile come nel caso delle dichiarazioni del consigliere regionale Pasquale Marrazzo". Il riferimento di Squillante è a quanto affermato da Marrazzo che durante la presentazione dell'associazione punto Pdl aveva dichiarato che la città non aveva bisogno di candidati caduti dall'alto. " La mia candidatura se ci sarà , sarà frutto di una condivisione partitica e considerarmi poi un nome imposto appare assai pretestuoso, i cittadini angresi conoscono il mio percorso politico e sanno del sano apporto elettorale che ho offerto nella scorsa tornata elettorale, (Alleanza Nazionale divenne il primo partito tra i più votati con un sostegno di più di 2000 voti ).
" Il consigliere regionale Marrazzo ha ragione - continua Antonio Squillante - quando afferma che il sindaco di Angri deve essere del territorio mi domando perché mai Marrazzo che è di Sant'Egidio del Monte Albino e che è notorio, ha chiare difficoltà di rappresentanza politica nel suo paese, metta becco nella nostra città". L'identità ha un ruolo significativo per Antonio Squillante cui aggiunge la parola coerenza nel rispondere a Gianfranco D'Antonio che si è detto pronto a lanciarsi nell'agone elettorale persino con una compagine di sinistra. "Le dichiarazioni di D'Antonio danno chiaro il segno della difficoltà che sta vivendo e di aver dimenticato - afferma Squillante - cosa significa coerenza politica e adesione piena a un partito". Squillante afferma chiaramente il principio in base al quale prima di proporsi in una corsa elettorale è necessario prima di tutto chiarire gli obiettivi programmatici per la Città e non proporsi con autocandidature. Squillante intende perseguire l'obiettivo di un'apertura ai movimenti civici e a quanti si riconoscono nella necessità di offrire ad Angri una concreta opportunità di sviluppo senza perdere di vista la necessità di un raccordo che vada oltre i personalismi, ribadendo la sua precisa appartenenza politica e il suo ruolo direttivo negli organismi prima di An ed oggi nel Pdl.
Dichiarazioni : "Non ho mai detto di essere il Candidato Sindaco ne qualcuno vuole imporre il mio nome dall'alto, sono un uomo che fa politica e che ha a cuore le sorti della sua città visti i risultati poco edificanti dei nostri predecessori.

Ho ricoperto un ruolo importante nell'ultima amministrazione quello di Vice Sindaco, incarico che ho accettato con orgoglio e che ho onorato mettendoci impegno e professionalità fino a quando stanco di continue scelte tese ad attuare una politica fatta di concessioni di incarichi e contributi che servivano solo ed esclusivamente ad arruolare parenti ed amici di pseudo personaggi politici di destra e di sinistra, abbiamo deciso tutti insieme di porvi fine senza rimpianti. "Angri ha bisogno di donne ed uomini con la voglia la forza ed il coraggio di costruire il futuro- continua Squilante - che sappiano guardare al di là degli schemi precostituiti dei soliti strateghi della politica Angrese, ed a tal proposito mi rendo disponibile a collaborare con chiunque (partiti, associazioni e cittadini) abbia a cuore le sorti della nostra città.
Angri deve Rinascere e per fare ciò non abbiamo bisogno di lezione da chi di Angri non è, da chi è stato bocciato dall'elettorato del suo comune di origine e che non ha mai lavorato per portare benefici alla nostra città."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Attualità

Una alunna positiva al coronavirus: tornano in Dad due classi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento