menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giovani Democratici: parte la campagna tesseramenti

Casal di Principe - Parte da Casal di principe e da Cesa la campagna tesseramenti dei Giovani Democratici. L'apertura delle iscrizioni è stata avviata dalla segreteria provinciale proprio dai due paesi spesso negativamente balzati agli onori della...

Parte da Casal di principe e da Cesa la campagna tesseramenti dei Giovani Democratici. L'apertura delle iscrizioni è stata avviata dalla segreteria provinciale proprio dai due paesi spesso negativamente balzati agli onori della cronaca. " E' stato un segnale preciso che la dirigenza giovanile del partito ha inteso dare ai giovani della provincia. - spiega il segretario provinciale dei Giovani Democratici Marco Villano- L''attività politica passa anche attraverso gesti dalla forte valenza simbolica e a riguardo abbiamo ritenuto che avviare la campagna di tesseramento dei Giovani Democratici a Casal di Principe e a Cesa potesse essere l'indicazione prima, ma di certo non unica, dell'importanza che i Giovani Democratici intendono dare a questi territori. Il primo passo simbolico di un percorso che vede l'Agro aversano svolgere un ruolo di primo piano nell'ambito della programmazione che intendiamo portare avanti in provincia di Caserta. Il rilancio delle eccellenze presenti nel nostro territorio passa attraverso un'azione di recupero e valorizzazione che richiede una sensibilità frequentemente trascurata da un certa politica. A proposito i Giovani Democratici intendono determinare una decisa inversione di tendenza. L'obiettivo è di completare l'apertura di tutti i circoli in provincia di caserta entro la fine del 2010.
In concomitanza con l'apertura dei circoli partiranno anche diverse iniziative, a cominciare da una campagna di sensibilizzazione e di raccolta firme contro il disegno di legge sul processo breve, che vuole affiancarsi e coadiuvare l'iniziativa lanciata da Roberto Saviano, "non vogliamo entrare nel merito del decreto, vogliamo solo far notare come i messaggi mandati da questo governo siano ancora sbagliati, non possiamo accettare che nella divisione che il decreto in effetti fà tra reati gravi e meno gravi(quelli gravi non possono usufruire del decreto), ci siano tra quelli gravi il reati di immigrazione mentre risultano tra quelli meno gravi i reati di corruzione falso in bilancio. In un paese dove l'evasione è altissima il governo continua a ritenere non gravi i reati fiscali. "

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento