menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20091023064743_mastella

20091023064743_mastella

Mastella si difende: 'Nessun rapporto con i clan della camorra'

Caserta - "Pur amando il dolce, non essendo pasticcere, non sono in grado di andare in giro a dare torte". Respinge con una battuta le illazioni su rapporti tra l'Udeur e i clan del Casertano attraverso il consigliere regionale, Nicola Ferraro...

"Pur amando il dolce, non essendo pasticcere, non sono in grado di andare in giro a dare torte". Respinge con una battuta le illazioni su rapporti tra l'Udeur e i clan del Casertano attraverso il consigliere regionale, Nicola Ferraro, l'europarlamentare Clemente Mastella.
Rispondendo ad una domanda in conferenza stampa, a chi gli ricorda che Ferraro prometteva, secondo quanto emerge dall'inchiesta napoletana sull'Arpac che Ferraro prometteva "una fetta di torta" a Casalesi e Belforte, Mastella sottolinea: "Se qualcuno dice questo, se ne assuma la responsabilita', rispondera' lui delle sue ragioni. Io non ho nessuna attinenza con i clan, e sono vissuto in una provincia dove questo fenomeno non c'e', o almeno non c'era fino a poco fa". Quanto poi alla Porsche Cayenne del figlio Pellegrino, che dalle carte dei magistrati emerge come pagata da un boss di Marcianise, prima scherza ("e' stato un accordo tra me e un boss, gli ho detto regalami una bella macchina"), poi ricorda che il figlio attraverso il suo legale ha gia' risposto e ribadisce che "non ha avuto regali da chicchessia".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento