menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Killer di Tommasino iscritti al Pd, Bossa: 'Sarebbe gravissimo'

Castellammare di Stabia - "Se la notizia pubblicata oggi dal giornale Metropolis fosse confermata saremmo di fronte ad una circostanza di inaudita gravità che chiama in causa tutto il partito e rilancia la questione di un tesseramento che sembra...

"Se la notizia pubblicata oggi dal giornale Metropolis fosse confermata saremmo di fronte ad una circostanza di inaudita gravità che chiama in causa tutto il partito e rilancia la questione di un tesseramento che sembra sfuggito al controllo democratico e morale". Lo dichiara Luisa Bossa, deputato Pd, componente della commissione antimafia, a commento di un articolo pubblicato oggi dal quotidiano Metropolis secondo cui alcuni dei presunti killer del consigliere comunale Gino Tommasino risultano nell'elenco degli iscritti ad uno dei circoli del Pd di Castellammare di Stabia.

"Naturalmente - continua l'on. Bossa - bisogna verificare bene la notizia. Ma se il fatto trovasse conferma sarebbe scandaloso. Chiedo agli organismi dirigenti provinciali di accertare se quanto scritto dal quotidiano è vero e come sia stato possibile iscrivere al partito pregiudicati noti, imparentati con clan di camorra, senza che nessuno abbia ritenuto di sollevare la questione".
"Se il fatto non venisse smentito - conclude l'on. Bossa - si dovrebbe avviare un'analisi a tappeto di tutto il tesseramento fatto a Napoli e in provincia, per verificare una per una le situazioni e non lasciare alcuna ombra".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento