menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Primarie Pd, sfida aperta tra i deputati Graziano e Picierno

Caserta - Il duello Bersani - Franceschini sarà disputato soprattutto sui territori dove si apre un regolamento di conti interno che caratterizzerà le alleanze in seno al Partito Democratico per i prossimi anni a partire dalle copetizioni...

Il duello Bersani - Franceschini sarà disputato soprattutto sui territori dove si apre un regolamento di conti interno che caratterizzerà le alleanze in seno al Partito Democratico per i prossimi anni a partire dalle copetizioni elettorali provinciali e regionali del 2010. Il 25 ottobre, come si può prevedere, sarà una data importante per i democratici di Terra di Lavoro. Ie­ri alle 20 sono stati presentati i nomi dei candidati al parlamentino del Pd (nazionale e regionale) che dovrà eleggere il nuovo segretario na­zionale con sistema proporziona­le.
A Caserta oltre al duello tra l'ex con­sigliera regionale e deputata della Margherita Rosa Suppa in quota Bersani, e l'ex assessore provinciale Lucia Esposito (Francschini) la competizione più accesa sarà tra i giovani deputati Stefano Graziano (Bersani) e Pina Picierno (Franceschini).
Ma a spulciare le liste ci si accorge soprattutto che la divisione interna al Pd si profila con alleanze vecchie ed inedite. Spaccati gli ex Ds così come risultano spaccati gli ex Margherita. Saranno divise in due diverse liste i sostenitori di Bersani ed Amendola. Da un lato l'area cosiddetta Cozzolino i cui principali riferimenti provinciali sono Graziano, Suppa, Natalizio, Cappello, Capobianco, Farina, Pascarella. Dall'altro lato parte dell'area Red dei Ds con i bindiani e i lettiani i cui riferimenti principali sono Caputo, Stellato, Abbate, Greco, Diana.

Per Franceschini la lista nazionale è rappresentata da Picierno, con Petteruti (che però sul regionale è candidato con Amendola) e l'ex assessore provinciale all'Università Lucia Esposito.
Lotta fraticida, quindi, per conquistare uno scranno nella convenzione nazionale e regionale ma soprattutto per portare uno dei tre candidati segretari sullo scranno più alto del partito.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Mille “furgoni lumaca” in autostrada contro le chiusure

  • Cronaca

    Boom di guariti nel casertano, contagi in calo

  • Incidenti stradali

    Muore a 25 anni dopo un drammatico incidente in auto

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento