menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Capodanno: 'Domenica ecologica: solo palliativi'

Napoli - " I 379 trasgressori multati in occasione della domenica ecologica, potevano essere molti di più se fosse stato incrementato il numero dei vigili addetti al controllo dell'ordinanza che, secondo i dati forniti, sino alle 12,20, in pratica...

" I 379 trasgressori multati in occasione della domenica ecologica, potevano essere molti di più se fosse stato incrementato il numero dei vigili addetti al controllo dell'ordinanza che, secondo i dati forniti, sino alle 12,20, in pratica quasi fino al termine del dispositivo previsto per le 13,00, sono stati appena 46 - esordisce Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari -. Pochi gli automobilisti a conoscenza del provvedimento, peraltro scarsamente pubblicizzato. Un altro palliativo, quello della domenica ecologica che di certo non risolve i gravi problemi del traffico veicolare che quotidianamente stanno riducendo diverse zone della città, da Chiaia al Vomero, passando per il centro, a vere e proprie camere a gas ".

" In particolare da domani al Vomero riprenderà il tormentone delle fila di auto incolonnate che da piazza degli Artisti cercheranno di arrivare nella parte alta del quartiere collinare -prosegue Capodanno -. Bloccato a tempo indeterminato l'inizio dei lavori, che doveva avvenire il 7 settembre scorso, per il collegamento intermodale tra la linea 1 del metrò collinare e la circumflegrea, per la protesta di una manciata di commercianti, rinviato al sindaco, per l'ennesima volta, il progetto per il parcheggio in via Ruoppolo, per un inesistente paventato pericolo per la scomparsa del verde publbico, al palo il parcheggio del quale si parla da un quarto di secolo, previsto sotto i viadotti della tangenziale di via Cilea, l'unica cosa che è stata fatta è la chiusura al traffico di alcuni tratti di via Luca Giordano ".
" Proprio in questi tratti nei giorni scorsi sono iniziati i lavori per la creazione di una vera e propria isola pedonale - prosegue Capodanno -. Ma stranamente, non appena iniziati, i lavori si sono bloccati ( foto allegata ). Secondo alcune voci, visto il silenzio calato sui motivi del blocco, il fermo sarebbe stato determinato dalla necessità di rivedere il progetto per l'allocazione di alcune fioriere che dovrebbero delimitare l'isola pedonale, che, dalla sua nascita, oltre alla congestione del traffico nelle strade poste a confine dell'area interessata, ha creato solo un effetto, peraltro indesiderato, l'aumento indiscriminato delle tariffe da parte dei pochi parcheggi privati presenti nella zona, che attualmente oscillano tra i 3 ed i 4 euro all'ora ".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento