menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Squeglia, De Mita e Zinzi alla Festa dell'Amicizia

Capodrise - Una grande manifestazione popolare, pensata per i bambini, i giovani e le famiglie, ma anche un'occasione per ribadire che a Capodrise c'è "voglia di centro". Partirà domani, 1 ottobre, in città, la prima edizione della "Festa...

Una grande manifestazione popolare, pensata per i bambini, i giovani e le famiglie, ma anche un'occasione per ribadire che a Capodrise c'è "voglia di centro". Partirà domani, 1 ottobre, in città, la prima edizione della "Festa dell'Amicizia". Incontri, dibattiti, faccia a faccia sui grandi temi della politica e su argomenti di attualità, come il rilancio economico dell'Italia e la rinascita del Mezzogiorno. Per quattro giorni (dal 1 al 4 ottobre) Capodrise sarà sotto i riflettori dello scenario politico di Terra di Lavoro. La manifestazione è organizzata dal centro studi "Alcide De Gasperi" di via Matteotti. Gli eventi in programma avranno come teatro naturale il parco pubblico "Gianni Rodari", uno spazio ampio e suggestivo di verde attrezzato tra via Vanvitelli e via Massimo Troisi. Si partirà, per l'appunto, il 1 ottobre, alle 18, con il saluto inaugurale dell'europarlamentare dell'Unione di Centro Ciriaco De Mita, preceduto dagli interventi del presidente del "De Gasperi" Salvatore Liquori e del coordinatore provinciale dei Popolari democratici Pietro Squeglia. Sabato, 3 ottobre, alle 10.30, al parco "Rodari" arriveranno Lina Lucci, segretario generale della Cisl Campania, Cristiana Coppola, vicepresidente di Confindustria per il Mezzogiorno, e Pasquale Giuditta, responsabile nazione dell'Udc per il Mezzogiorno, quali relatori del dibattito, dal titolo "L'Italia riparte a Mezzogiorno", moderato da Marco Demarco, direttore del Corriere del Mezzogiorno. Chiuderà l'agenda degli incontri di natura politica, domenica 4 ottobre, il parlamentare dell'Udc Domenico Zinzi, che rilascerà un'intervista esclusiva al capo della redazione de Il Mattino di Caserta Gianni Molinari. La "Festa dell'Amicizia", però, non sarà solo un momento per riflettere sul contesto socio-politico che ci circonda in questo particolare momento storico. Ampio spazio sarà dato all'intrattenimento e allo svago, con eventi pomeridiani pensati per i bambini e con performance musicali, di teatro e di spettacolo, di sera, indirizzate alle famiglie. A rompere il ghiaccio ci penserà, domani, 1 ottobre, alle 20, il bravissimo "imit-attore" Lino Barbieri, che proporrà una carrellata dei suoi esilaranti personaggi. Si proseguirà venerdì 2 ottobre, alle 20, con la commedia musicale in due atti "Memorie di un servo", di Mauro Palumbo, messa in scena dalla compagnia "Actory-Art", per la regia di Vittoria Sinagoga. Tre esibizioni condiranno, invece, la serata di sabato, 3 ottobre: dalle 20, in sequenza, calcheranno il palco il trio Pasquale-Adriano-Umberto in "Una voce e due chitarre", l'"Angelo Abate Quintet" e il cabarettista Nando Varriale. La manifestazione si concluderà domenica, 4 ottobre, alle 20, con il concerto di musica classica napoletana a cura di Espidito De Marino e dell'Aglaia orchestra concert in folk to folk. Nei giorni della festa il parco sarà animato da clown, giocolieri, acrobati e fantasisti a cura della "Magia animation" e da stand di prodotti tipici, di libri, di antiquariato e di oggettistica. Per gli appassionati delle stelle sarà mondata anche la postazione astrolomica del MimasLab di Antonello Medugno. Medugno, tra l'altro, venerdì, alle 9, incontrerà gli studenti dell'istituto "Gaglione" di via Dante, per una mattinata astronomica, che si preannuncia di sicuro interesse didattico. Insomma, dal 1 al 4 ottobre, il parco "Gianni Rodari" diverrà il cuore pulsante della città.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento