Venerdì, 22 Ottobre 2021
Politica

Bassolino: 'Mix di reindustrializzazioni e abitazioni'

Napoli - "Non stiamo facendo un piano casa che deve essere applicato in Toscana, ma in Campania dove c'è un territorio che ha conosciuto tante devastazioni e che va risanato e riqualificato".E' quanto ha affermato il Presidente della Regione...

"Non stiamo facendo un piano casa che deve essere applicato in Toscana, ma in Campania dove c'è un territorio che ha conosciuto tante devastazioni e che va risanato e riqualificato".
E' quanto ha affermato il Presidente della Regione Campania Antonio Bassolino intervenendo in Consiglio regionale sul piano casa.
"Si devono evitare due rischi: quello di fare leggi preoccupanti sul piano speculativo e di non fare alcunché, perché altrimenti resterebbe il degrado e sarebbe una sconfitta per tutti. Certo, se nella legge ci fossero veramente le cose che ho ascoltato e che ho letto, sarei il primo a ritirarla e discuterei con il Governo su come attuare la normativa nazionale" - ha aggiunto il presidente Bassolino.
"Occorre fare un grande lavoro in Consiglio nel più ampio confronto" - ha aggiunto Bassolino, che si è soffermato sulla dibattuta questione della conversione delle aree industriali dismesse: "alla luce della discussione fatta, io non sono d'accordo che se si vada avanti sul testo così come è formulato; se l'art. 5 significa dismissione di tutte le attività industriali per trasformarle in edilizia, sono io stesso a ritirarlo. Però - ha aggiunto - a Napoli est c'è ben poco da salvaguardare e abbiamo tanto degrado da recuperare. Chi va a speculare a Napoli est? - si è interrogato Bassolino - vorrei vedere questo esercito di speculatori diretto verso Napoli est".

"La terza strada - ha proseguito Bassolino - è quella di utilizzare la legge regionale per intervenire sui limiti del piano regolatore di Napoli, ad esempio sul problema delle case; ad esempio, il rapporto che c'è a Bagnoli tra territorio è assurdo così come è assurdo lo stesso rapporto a Napoli est".
"Noi potremmo lavorare, per le aree industriali, ad avere un mix equilibrato di spazi destinati alla reindustrializzazione e di altri spazi dedicati una quantità giusta di case: sono benedette che case a Bagnoli e a Napoli est, perché il piano regolatore ne prevede poche, e, intorno i servizi pubblici e le aree a verde"."Quindi c'è molto da lavorare e su un tema come questo credo che si debba dare una risposta unitaria e che l'unitarietà sia quella del Consiglio - ha concluso Bassolino - nella certezza che tutti vogliamo una buona legge per la casa". Per il prosieguo dei lavori, il Presidente della regione ha, dunque, proposto che si concluda il dibattito generale e si addivenga ad un confronto nella maggioranza e nella minoranza e trai gruppi, con la partecipazione della Giunta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bassolino: 'Mix di reindustrializzazioni e abitazioni'

CasertaNews è in caricamento