menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pdci su 73 Circolo Didattico Madonna Assunta a Bagnoli

Napoli - "Solidarietà ed iniziativa immediata per risolvere la gravissima situazione in cui è stato ridotto il 73° Circolo Didattico "Madonna Assunta" a Bagnoli.Questa Scuola da trent'anni è un punto di eccellenza della Pubblica Istruzione...

"Solidarietà ed iniziativa immediata per risolvere la gravissima situazione in cui è stato ridotto il 73° Circolo Didattico "Madonna Assunta" a Bagnoli.
Questa Scuola da trent'anni è un punto di eccellenza della Pubblica Istruzione napoletana, con la sua programmazione a tempo pieno ispirata ad avanzati principi didattici e pedagogici e svolta con la massima competenza e passione incondizionata da parte delle insegnanti. Tutto ciò viene premiato con una serie interminabile di ostacoli e difficoltà culminanti ,con la non riapertura il prossimo 14 settembre.
Il Comune di Napoli è stato capace di spendere circa 600mila euro per lavori di adeguamento alla L.626 durati numerosi anni, ottenendo come risultato esattamente la chiusura perché l'edificio non ha requisiti minimi per la sicurezza, come la scala antincendio. Inoltre, in una Scuola che garantisce con amore e professionalità la frequenza a circa trenta alunni disabili, l'ascensore anch'esso consegnato due anni fa, risulta definitivamente fuori uso! Com'è possibile che sia accaduto questo? C'è una sola risposta: chi doveva controllare sul modo in cui venivano effettuati i lavori non lo ha fatto.
Amministrazione Comunale, Servizio Tecnico Municipale, Direttore dei Lavori sono i principali punti di snodo delle responsabilità di questa dolorosa vicenda.

D'altra parte non si tratta di un episodio isolato, se pur particolarmente significativo: nell'edilizia scolastica napoletana la sicurezza è uno standard sconosciuto, visto che solo il 37% sono le scuole fornite di elementari dispositivi come le scale di sicurezza.
E c'è anche una risposta di più largo respiro. Al Circolo Didattico "Madonna Assunta" di Bagnoli i bambini sono educati non solo alla lettura e alla scrittura ma sopratutto alla collaborazione, alla cooperazione, alla creatività, all'autoconsapevolezza, all'espressività, alla responsabilità dei beni comuni e alla loro gioiosa condivisione. Forse qualcuno pensa che sia meglio chiudere luoghi simili, dove si rischia di "produrre" futuri cittadini con requisiti diversi da quelli del suddito condiscendente e plaudente, dell'elettore disorientato e rassegnato, o del politico truffatore e irresponsabile, o ancora impunito e insensibile: insomma un vero pericoloso disastro per tutti coloro che vogliono continuare a governare alla faccia di ogni minima dignità e diritto individuale e collettivo. Avanziamo un doloroso sospetto,forse la chiusura definitiva della scuola è propedeutica alla realizzazione di un nuovo e più invitante complesso alberghiero. Su questa vicenda ,questa amministrazione comunale non interviene e non sta realizzando una bella figura,avvertiamo come Comunisti Italiani un disagio abnorme e una rabbia violenta,verso chi ha governato questi processi. Invitiamo il Sindaco di Napoli a pronunciarsi,su questa vergognosa vicenda,che offende rabbiosamente la cittadinanza".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento