menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Celiento: Dopo autovelox fanno cassa con parcheggi

San Nicola la Strada - Godersi un pò di relax in spiaggia quest'estate ci è venuto a costare un patrimonio. I milioni di italiani che hanno avuto la fortuna di fare un mese di ferie hanno dovuto fare i conti con le famigerate, almeno quanto gli...

Godersi un pò di relax in spiaggia quest'estate ci è venuto a costare un patrimonio. I milioni di italiani che hanno avuto la fortuna di fare un mese di ferie hanno dovuto fare i conti con le famigerate, almeno quanto gli autovelox ed i photored, che i comuni rivieraschi hanno fatto dipingere lungo tutto il territorio cittadino. Le strisce "blu" infatti, incubo per gli automobilisti di città ormai hanno invaso anche le fasce costiere. Lungo le coste ad esempio i parcheggi a pagamento ormai, sono stati istituiti indiscriminatamente su entrambi i lati del lungomare senza lasciare spazio ad alcuna area di libera sosta e per questo in maniera illegittima in quanto come prescriverebbe il Codice della Strada non vi sarebbe equilibrio tra le strisce blu (i parcheggi a pagamento) e quelle bianche (dove il parcheggio è gratuito). È chiaro che ancora una volta, dopo autovelox e photored selvaggi, i Comuni, hanno trovato un nuovo balzello le "strisce blu" allo scopo di "far cassa" a scapito di cittadini e turisti con ciò mettendo da parte e mortificando il fine primario e la funzione delle aree a pagamento che è quello di ridurre l'uso dei mezzi a motore. Fra poco anche l'amministrazione comunale inonderà il territorio cittadino di strisce blu a pagamento con i relativi parcometri. "La sosta a pagamento in città" - ha affermato il dottor Giuseppe Celiento, capogruppo in consiglio comunale del Partito Democratico - "si tradurrà inevitabilmente in una ulteriore entrata per il comune ed un nuovo esborso per i sannicolesi. Con gli incassi dei 6 photored e dei due autovelox che ogni anno portano alle casse comunale centinaia di migliaia di euro, ora si aggiungeranno anche gli incassi dei parcometri. E saranno incassi di migliaia di euro l'anno" - aggiunge Celiento - "visto che molto presto l'attuale popolazione residente aumenterà di non meno 5.000 abitanti. Personalmente sono assolutamente contrario all'installazione dei parcometri, essi rappresentano, in pratica, una nuova tassa vera e propria a carico soprattutto dei sannicolesi, visto che la città non è meta turistica dove arrivano frotte di villeggianti e non è neppure una città d'arte in senso stretto, come Pompei. Ed allora a che servono i parcheggi a pagamento se non a rimpinguare ancora una volta le casse del comune ?" - è quanto si domanda Giuseppe Celiento, capogruppo in Consiglio comunale del Partito Democratico. Ma tant'è, la Giunta municipale ha già dato il suo via libera al Capitolato Speciale al quale dovranno fare riferimento le aziende che parteciperanno al bando di gara. Celiento interviene anche in merito al predetto Capitolato Speciale: "Ad esempio, al punto 6.1 c'è scritto che "?.. il corrispettivo dovuto al Comune (dalla ditta, ndr.) sarà calcolato come percentuale sugli incassi lordi al netto dell'Iva derivanti dalla gestione del servizio", ma non è specificato da nessuna parte di quanto sarà questa percentuale. Inoltre, vogliamo anche capire perché l'eventuale contratto che si andrà a sottoscrivere con la ditta vincitrice, è stato stabilito che durerà la bellezza di nove anni. Inoltre, come saranno assunti gli ausiliari del traffico che controlleranno che le auto abbiamo il ticket regolarmente esposto e in corso di validità oraria ? Saranno cittadini di San Nicola La Strada o verranno da fuori. L'Amministrazione comunale avrà voce in capitolo in merito alle nuove assunzioni, così da ridurre l'enorme disoccupazione giovanile ? L'uso dei parcheggi a pagamento" - conclude Celiento - "rappresenta un ulteriore macroscopico errore della classe politica di centrodestra che governa la città e la gente lo sa bene".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento