menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Presentata la ristrutturazione del Piano del Traffico

Benevento - E' stato presentato questa mattina, nell'aula consiliare di Palazzo Mosti, l'aggiornamento del Piano Urbano del Traffico e del Trasporto Pubblico della città di Benevento, nonché il nuovo Piano dei Parcheggi. Alla conferenza stampa...

E' stato presentato questa mattina, nell'aula consiliare di Palazzo Mosti, l'aggiornamento del Piano Urbano del Traffico e del Trasporto Pubblico della città di Benevento, nonché il nuovo Piano dei Parcheggi.
Alla conferenza stampa sono intervenuti: il sindaco di Benevento, Fausto Pepe, l'assessore alla Mobilità del Comune di Benevento, Giuseppe De Lorenzo, l'assessore all'Ambiente, Giuseppe De Lorenzo, il direttore dell'Amts, Francesco Volpe ed i consulenti dell'Università degli Studi del Sannio che hanno lavorato ai nuovi strumenti urbanistici: Francesco Saverio Capaldo, docente di "Fondamenti di Infrastrutture viarie" e Mariano Gallo, docente di "Tecnica ed economia dei trasporti".
Le variazioni, elaborate in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria dell'Università degli Studi del Sannio sono state illustrate attraverso la proiezione di alcune slide.
"Il risultato che presentiamo oggi - ha spiegato il sindaco di Benevento, Fausto Pepe - è frutto del proficuo lavoro di grande collaborazione avviato tra l'Università del Sannio ed il Comune di Benevento, che ha portato le rispettive professionalità ad interagire per la realizzazione del migliore strumento possibile per la mobilità cittadina. I documenti elaborati sono complessi ma una volta messi in pratica ci assicureranno un netto miglioramento della qualità della vita in considerazione dell'abbattimento di tempi di percorrenza, del consumo di carburante e delle immissioni inquinanti. Altro tassello importante è il potenziamento del trasporto pubblico locale, su cui abbiamo investito molte risorse dopo anni di abbandono. Si tratta di un'inversione di tendenza basata su interventi di natura economica e programmatica che sfoceranno poi con la realizzazione dei terminal previsti nella nostra programmazione strategica".
"Tutti i cambiamenti individuati - ha dichiarato l'assessore alla Mobilità del Comune di Benevento, Giuseppe De Lorenzo - sono stati studiati in maniera certosina con l'ausilio di elaboratori preposti a tali funzioni. Tuttavia, in fase attuativa, se dovessero sorgere inconvenienti, saremo sempre pronti ad apportare le necessarie variazioni.
Una novità importante - ha in seguito sottolineato De Lorenzo - riguarderà l'istituzione dei parcometri che dovrebbe partire dal 1 dicembre. Purtroppo devo dire, che l'istituzione, alcuni anni fa, delle cooperative di lavoratori per la gestione di alcuni parcheggi cittadini non ha dato i frutti sperati. Molte di esse sono insolventi da tempo, per questo le invito a regolarizzare la propria posizione, altrimenti, per legge, non potremo affidargli in seguito il servizio di controllo della sosta".
I parcometri saranno istituiti in maniera graduale. Si comincerà con piazza Cardinal Pacca (conosciuta come piazza Santa Maria) e piazza Risorgimento, per un totale di 500 posti auto, e poi gradualmente si passerà alle altre zone della città. Il servizio sarà affidato all'AMTS, mentre alle cooperative spetterà il compito di verifica.
L'aggiornamento del Piano Urbano del Traffico è stato illustrato da Mariano Gallo, docente di "Tecnica ed economia dei trasporti", che ha messo in evidenza i risultati che le variazioni dovrebbero assicurare.
"Una volta messo in atto, - ha spiegato Mariano Gallo - il nuovo Piano Urbano del Traffico dovrebbe portare ad una riduzione dei tempi totali di viaggio, stimati, per ogni giorno feriale medio in 1.556 ore, corrispondenti ad un risparmio annuo complessivo pari a 482.260 ore; che si traduce in un risparmio annuo di circa 8 ore per ogni residente di Benevento; un vantaggio che sale a circa 12 ore/annue se rapportato al numero di veicoli circolanti.
Le velocità medie di viaggio aumenteranno di oltre il 43% nell'ora di punta del mattino e di circa l'11% nelle ore di punta pomeridiane.
L'attuazione del Piano comporterà inoltre una riduzione dei consumi di carburante, pari ad oltre 862.000 litri di benzina all'anno, 562.000 litri di gasolio e 64.000 litri di GPL, con un risparmio in termini monetari di oltre 1,8 milioni di euro, e una convenienza per ogni autoveicolo circolante pari a circa 47 euro.
Significativo anche l'abbattimento dell'inquinamento atmosferico, conseguente ai minori consumi, che comporterà una riduzione del 7,7% delle emissioni di polveri sottili (PM10) e di oltre l'8% dei gas serra che ogni anno vengono immessi in atmosfera.
la riprogrammazione dei tempi semaforici e diversi interventi sulle intersezioni e infrastrutture.
Si tratta del risultato di un lavoro molto complesso che ha portato alla riprogrammazione, sulla base del monitoraggio dei flussi di traffico registrati, di tutti gli incroci semaforici".
Le novità di maggior rilievo sui sensi di marcia attengono la zona del centro storico ma, in generale, sono previsti adeguamenti in tutte le zone della città.
In particolare, è prevista l'inversione del senso di marcia sul Ponte Vanvitelli e su corso Dante e l'istituzione dei sensi unici in via Posillipo e via Del Pomerio.
Per preservare maggiormente l'Arco di Traiano e le Mura Longobarde, è stata proposta, inoltre, l'istituzione di un nuovo tratto di corsia preferenziale di circa 290 metri in viale dei Rettori.
A seguire, il direttore dell'AMTS, Francesco Volpe, ha illustrato i cambiamenti studiati per il Trasporto Pubblico Locale "che dovrebbero assicurare - ha dichiarato Volpe - un rafforzamento del servizio sia per il centro città che per le zone esterne, aumentando la qualità del servizio offerto".
Il Piano dei Parcheggi è stato invece presentato da Francesco Saverio Capaldo, docente di "Fondamenti di Infrastrutture viarie" presso l'Università degli Studi del Sannio. "La novità maggiore- ha spiegato Capaldo - attiene l'individuazione di tre fasce di tariffazione in funzione della distanza dai poli di attrazione. In dettaglio saranno individuate tre fasce: fascia A, quella più prossima ai centri (tariffa di 1,50 per ora o frazione); fascia B, la fascia che si discosta almeno 300 metri dai centri (tariffa 0,75 per ora o frazione); fascia C, la più distante dai centri, adatta alla sosta di lungo periodo (tariffa 1,50 euro per ½ giornata).

La diversificazione delle tariffe serve a decongestionare la zona centrale. Per quanto riguarda invece l'accesso alla zona pedonale saranno varati dei permessi aggiuntivi per residenti e commercianti a tariffa agevolata. Anche per il Piano Parcheggi l'applicazione sarà graduale e avverrà contemporaneamente all'avvio di un miglior monitoraggio della sosta".
La conferenza è stata chiusa dall'intervento dell'assessore all'Ambiente, Enrico Castiello che si è detto molto soddisfatto per il lavoro realizzato di concerto con l'assessorato alla Mobilità e l'Università del Sannio. "Una ristrutturazione che determinerà - ha commentato l'assessore - un risparmio economico e energetico insieme all'abbattimento dei livelli di inquinamento e delle polveri sottili".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento