menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Moretto: Agosto, citt invivibile per turisti e cittadini

Napoli - "Puntuale come ogni anno, ad agosto la città di Napoli diventa assolutamente invivibile, ma i cittadini non ci stanno a finire nel calderone delle polemiche agostane sui disservizi della città". È quanto afferma il Vice Presidente del...

"Puntuale come ogni anno, ad agosto la città di Napoli diventa assolutamente invivibile, ma i cittadini non ci stanno a finire nel calderone delle polemiche agostane sui disservizi della città". È quanto afferma il Vice Presidente del Consiglio comunale di Napoli, Vincenzo MORETTO, commentando gli innumerevoli disservizi che nel corso del mese di agosto hanno animato gli umori della cittadinanza ed i media. "In questo mese di agosto la città dovrebbe essere più vivibile" - sostiene Moretto - "anche in virtù del fatto che una buona parte di napoletani è andata in ferie, invece, è un'estate a ostacoli per i napoletani che usano il trasporto pubblico locale: i conducenti di bus e treni vanno in ferie ma una buona percentuale di napoletani la vacanza ha deciso di non farla oppure non se la può permettere, e deve fare i conti con un servizio più che dimezzato. Le proteste dei cittadini fioccano ed hanno raggiunto livelli di guardia. Ma nulla è migliorato, L'ANM si scusa con la città ma le scuse sarebbero accettate solo se seguite dalle dimissioni della presidenza. Tutti gli anni è sempre la stessa storia. I mezzi si riducono, anziani, donne e turisti non riescono a girare la città in lungo ed in largo e cosa fanno i vertici di ANM, chiedono scusa alla città. I napoletani non ci stanno più a farsi prendere per i fondelli. E cosa dire del caos barelle, della poca igiene in ospedale, così, nei corridoi che conducono alle stanze dei degenti, si possono trovare anche gli scarafaggi. Una denuncia non segnalata agli organi di polizia, non ai dirigenti ospedalieri, non ai responsabili dell'Asl, ma che è finita sul canale YouTube, Nulla è cambiato in piazza Garibaldi per il "suk" degli extracomunitari. Tutto come prima. Il mercatino delle pulci, in piazza Garibaldi a Napoli, gestito in maniera spontanea e disordinata da rom e extracomunitari. È una scena che si ripete da almeno un paio di anni. E cosa dire dei tassisti disonesti e dei commercianti che si fanno pagare una bottiglia di acqua minerale manco fosse oro. Per non parlare" - sottolinea Moretto - "del fatto che, nonostante ciò che continuano a dire il sindaco Iervolino, l'assessore Valente e il presidente dell' EPT Scalabrini, oramai da anni Napoli è fuori dai circuiti turistici che contano. Manca una seria programmazione turistica, fatta nei tempi e nei modi giusti, si naviga a vista puntando sull'evento spettacolare o sul mega concerto. Iniziative che non servono a sviluppare un settore di mercato che risponde a regole precise. Le città meta del turismo internazionale già oggi sono in grado di fornire la programmazione di settore per tutto il prossimo anno, da noi si aspetta la festa di Piedigrotta come se fosse la panacea di tutti i mali, nonostante le scorse edizioni non abbiano portato alcun ritorno economico significativo. E" - conclude Moretto - "come se non bastassero tanti problemi a rovinare il vivere quotidiano dei cittadini, il primo cittadino trova il tempo per fare una tarantella. C'è di che restare basiti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Mille “furgoni lumaca” in autostrada contro le chiusure

  • Cronaca

    Boom di guariti nel casertano, contagi in calo

  • Incidenti stradali

    Muore a 25 anni dopo un drammatico incidente in auto

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento