menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Polverino (Pdl) presenta mozione contro Giorgio Bocca

Caserta - "Esprimo tutta la mia disapprovazione al pensiero del giornalista Giorgio Bocca, che ha infangato la gloriosa storia dei Carabinieri. Nel momento cruciale in cui si sta portando l'attacco finale alla lotta alla camorra in Provincia di...

"Esprimo tutta la mia disapprovazione al pensiero del giornalista Giorgio Bocca, che ha infangato la gloriosa storia dei Carabinieri. Nel momento cruciale in cui si sta portando l'attacco finale alla lotta alla camorra in Provincia di Caserta, è necessario manifestare la vicinanza più sincera ai Carabinieri, che costituiscono il punto di riferimento di tutti gli italiani onesti". La presa di posizione del Consigliere regionale del Pdl, Angelo Polverino, diventa una mozione da sottoporre al voto del prossimo Consiglio Regionale. "E' un atto dovuto, dal momento che la storia dei Carabinieri, impegnati nella lotta contro tutte le mafie, è stata scritta con il sangue di veri e propri eroi, a partire dal Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa. L'aver definito i Carabinieri - continua l'on. Polverino - arma mafiosa, è una vergogna che non conosce limiti. Il vecchio esponente del giornalismo italiano, apertamente schierato a sinistra, con il suo articolo su Totò Riina, ha dato prova di come si può essere ambigui nella vita. Lui, che aderì alla campagna razziale antiebraica del governo fascista di Benito Mussolini, firmando il Manifesto sulla razza, ha letteralmente calpestato i valori della salvaguardia della legalità. I Carabinieri, che sono caduti e tuttora sono in prima linea a combattere per liberarci dalla morsa della criminalità, sono gli esempi più fulgidi che il nostro Stato offre ai suoi cittadini, quelli che credono nella liberazione dalla camorra e mafia. Screditare l'Arma dei Carabinieri, in questo delicato momento, significa riportare indietro le lancette della storia e dare libero sfogo alla faziosità ideologica, che è sinonimo di chiusura nei riguardi soprattutto del Meridione dell'Italia, che si vorrebbe sciolto dal condizionamento di ogni forma di criminalità".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

social

Un grave lutto colpisce il pizzaiolo Francesco Martucci

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento