menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sannino (Pdci): 'Ricoveri in barella al Cardarelli'

Napoli - "Pretendiamo dal Sindaco di Napoli di pronunciarsi sulla disonorevole vicenda dei ricoveri in barella al Cardarelli, perché insulta la città e fondamentalmente i soggetti deboli, i pazienti della sanità pubblica ai quali invece di mettere...

"Pretendiamo dal Sindaco di Napoli di pronunciarsi sulla disonorevole vicenda dei ricoveri in barella al Cardarelli, perché insulta la città e fondamentalmente i soggetti deboli, i pazienti della sanità pubblica ai quali invece di mettere a disposizione condizioni di comfort ottimali, si è arrivati ad assicurare la disponibilità di una lettiga!
C'è unicamente da provare vergogna per la condizione desolante presente al Cardarelli ove l'abnorme numero di pazienti accolti in barella ha posto spietatamente in primo piano, ancora una volta, una questione che non si vuole risolvere.
Fino alla nausea abbiamo sottolineato che i protocolli d'intesa sottoscritti tra i direttori generali e l'assessorato alla sanità non sono applicati.
La voce di denuncia dei Comunisti Italiani è rimasta sciaguratamente inascoltata.
Siamo stufi e non vogliamo più tollerare queste situazioni da lazzaretto, che non sono dovute a improvvise calamità naturali o a un destino avverso: la questione dei ricoveri in barelle al Cardarelli è vecchia e quotidiana e non si vuole, affermiamo non si vuole contrastare né tanto meno risolverla.
Vergogna, vergogna, vergogna.
Il direttore sanitario afferma: "vogliono venire tutti qui e non possiamo cacciare i malati".
Questo è chiaro, ma la cooperazione sottoscritta nei protocolli, da diversi anni, verifichiamo invece che viene consapevolmente trasgredita. Nessuno si assume le proprie responsabilità, né tanto meno interviene l'assessore regionale.
C'è un tacito silenzio, sembra che sia stato stipulato un accordo perverso, affinchétutto rimanga così e il Cardarelli collassa.Riproponiamo da tempo la questione: al policlinico l'occupazione dei posti letto è al disotto del 60%!Chi permette questa indecenza?

Un altro fatto misterioso che qualcuno dovrebbe dare delucidazioni: perché presso il padiglione di emergenza si compie attività di elezione, togliendo posti letto all'emergenza. Manifestiamo riconoscenza ai tantissimi operatori sanitari, costretti a lavorare in condizioni di pesante difficoltà, ma con dignità e competenze e senza minimamente lamentarsi (anche in virtù di un piano di rientro, che non prevede da tempo un normale turn over e effettuando anche prestazioni che non rientrano nei loro compiti) lavorano con grande generosità .Mentre assistiamo ad un caos organizzativo da parte della dirigenza sia sanitaria e sia infermieristica,non in grado di dare risposte convincenti alle tante criticità presenti nell'azienda.
Su tutta questa vicenda c'è una silenziosità dei sindacati".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Attualità

Positivi a scuola, due plessi chiusi per la sanificazione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento