rotate-mobile
Lunedì, 15 Aprile 2024
Politica Capodrise

Pontillo, Raucci e Volpicelli: 'Conferenze istituzionali'

Capodrise - "Il Gruppo Consiliare Progetto Democratico, nelle persone dei consiglieri Paola Pontillo, Carmine Volpicelli e Rita Raucci,invita il Sindaco e la Maggioranza ad avviare un proficuo confronto con tutte le componenti presenti in...

"Il Gruppo Consiliare Progetto Democratico, nelle persone dei consiglieri Paola Pontillo, Carmine Volpicelli e Rita Raucci,invita il Sindaco e la Maggioranza ad avviare un proficuo confronto con tutte le componenti presenti in Consiglio comunale, nonché con tutte le forze del centrosinistra operanti nella città, le realtà sociali ed associative, onde consentire una seria, ragionata e consapevole verifica e rimodulazione delle linee programmatiche.
L’attuazione di tale condizione appare, soprattutto alla luce delle evoluzioni politiche di queste ultime ore, la strada più razionale a fronte di una responsabilità politica che abbia come unico scopo quello di ritornare a porre al centro del dibattito politico i temi che riguardano il benessere della città.
Pertanto, e concretamente, proponiamo di indire entro i prossimi sessanta giorni tre conferenze istituzionali, per avviare una verifica delle linee programmatiche con un indiscutibile metodo democratico , partecipato e concertativo.
- Una conferenza economica: per affrontare la non più rinviabile questione dello sviluppo della città, valutando in maniera responsabile la formazione del PIP ed, a tale proposito, considerando il rilancio della città nell’area Marcianise-Maddaloni, con la partecipazione di sindacati, unione industriali, regione e provincia.
- Una conferenza sull’urbanistica: per armonizzare gli strumenti normativi di regione, provincia e comune rispetto alla definizione del PUC insieme a confesercenti, facoltà di architettura, regione, provincia e osservatorio nazionale infanzia per una città a misura di bambino.
- Una conferenza sui servizi: per rispondere con servizi più adeguati all’incremento demografico della città e al suo sviluppo economico, con confservizi , regione e provincia.
Si ritiene altresì necessario, nella prospettiva di un’azione amministrativa coerente con i criteri di corretto andamento, un forte segnale politico nella direzione del maggiore rigore nella spesa pubblica: tale intento non può non tradursi in particolare, nell’eliminazione delle istituzioni per i servizi sociali e culturali e nel ridimensionamento dello staff del sindaco.
L’invito si estende infine a rendere maggiormente trasparente e terza l’azione amministrativa, in modo particolare rispetto all’assegnazione degli incarichi e degli appalti pubblici e la turnazione rigorosa e trasparente, negli incarichi professionali di qualsiasi settore, tra le varie categorie di esperti sulla base degli specifici albi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pontillo, Raucci e Volpicelli: 'Conferenze istituzionali'

CasertaNews è in caricamento