menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Beni confiscati: Prefetto nomina commissione

Pignataro Maggiore - Il comitato anticamorra di Pignataro Maggioreesprime, in un comunicato stampa, grande soddisfazione per la decisionedel prefetto di Caserta di nominare unaapposita commissione per indagare sulla destinazione e...

Il comitato anticamorra di Pignataro Maggioreesprime, in un comunicato stampa, grande soddisfazione per la decisionedel prefetto di Caserta di nominare unaapposita commissione per indagare sulla destinazione e sullautilizzazione a fini sociali e di ripristino della legalità dei beniconfiscati alle cosche camorristico-mafiose nella "Svizzera dei clan".Si tratta di una decisione che conferma quanto siano fondate le denuncedel Comitato anticamorra e le inchieste giornalistiche sul territoriodi Pignataro Maggiore dei cronisti Davide De Stavola, Carlo Pascarellaed Enzo Palmesano, tutti e tre minacciati di morte dalla camorra eoggetto di pressioni politiche tendenti a mettere a tacere ilgiornalismo investigativo. A Pignataro Maggiore beni confiscati sonosotto il pieno controllo della criminalità organizzata e notizie falsesulla presunta utilizzazione sono state prese per buone dallaCommissione parlamentare antimafia. Uno scandalo nazionale che potrebbetrasformarsi in una tragedia qualora le cosche decidesero di eliminarequalche giornalista scomodo. Peraltro, vi sono forze politiche chespalleggiano chi ha gravi responsabilità per la mancata utilizzazionedei beni dei clan. Il Comitato anticamorra conclude chiedendo, ancorauna volta, lo scioglimento del Consiglio comunale di PignataroMaggiore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento