rotate-mobile
Politica

Seminario con il ministro per le Riforme e Innovazioni

Salerno - “Misure di semplificazione nel rapporto fra P. A., cittadini ed imprese”: questo il titolo dell’incontro informativo che venerdì 4 maggio - a partire dalle 17,30 - vedrà ospite della Provincia di Salerno a Palazzo S. Agostino, il...

“Misure di semplificazione nel rapporto fra P. A., cittadini ed imprese”: questo il titolo dell’incontro informativo che venerdì 4 maggio - a partire dalle 17,30 - vedrà ospite della Provincia di Salerno a Palazzo S. Agostino, il ministro per le Riforme e Innovazioni nella pubblica amministrazione, on. prof. Luigi Nicolais.L’incontro, riservato agli amministratori, ai dirigenti ed ai funzionari degli enti locali della provincia di Salerno, avrà carattere seminariale e permetterà al Ministro di illustrare contenuti e novità introdotti dal disegno di legge in materia di “efficienza delle amministrazioni pubbliche e di riduzione degli oneri burocratici per i cittadini e per le imprese”, attualmente in discussione in Parlamento.
Il seminario informativo si iscrive in un programma di iniziative organizzate dall’Assessorato all’Informatizzazione della Provincia di Salerno in collaborazione con il Coordinamento Internazionale degli Enti Locali del Mediterraneo e con l’associazione culturale “Zenone di Elea” allo scopo di condividere informazioni e saperi sull’innovazione della pubblica amministrazione in Italia e nel Mediterraneo.All’incontro con il ministro Nicolais parteciperanno Angelo Villani, presidente della Provincia, Maddalena Arcella, assessora all’Informatizzazione, Pasquale Granata, segretario generale Anci Campania, Vittorio Fuccella, portavoce dell’associazione “Zenone di Elea” e Ciro Castaldo, dirigente servizio Innovazione Tecnologica della Provincia di Salerno.Il disegno di legge contiene le prime incisive misure per ridurre e dare certezza ai tempi dell’azione amministrativa e diminuire il peso della burocrazia su cittadini e imprese.Per dare certezza ai diritti degli utenti, l’amministrazione inadempiente viene sanzionata: se non rispetta i tempi paga una “multa” a favore del cittadino. Il tempo dei cittadini e delle imprese non è più, quindi, un risorsa illimitata da sprecare in attese estenuanti, ma un bene da tutelare. E’ una novità che introduce forme inedite di tutela dei diritti, mette finalmente i cittadini e l’amministrazione sullo stesso piano. In particolare, il disegno di legge prevede: tempi certi e più brevi, risarcimento del danno e sanzioni a favore del cittadino per le amministrazioni inadempienti, responsabilità dei dirigenti, tutela dei diritti degli utenti nei servizi pubblici attraverso l’estensione della legge sulla “trasparenza amministrativa” (legge 241 del ’90) ai servizi pubblici, l’estensione dell’autocertificazione anche a banche e assicurazioni, il cambio di residenza in tempo reale, il riconoscimento delle persone giuridiche da parte del notaio. E un drastico aumento di innovazione tecnologica nei processi della Pubblica amministrazione per migliorare i servizi ai cittadini e alle imprese, anche attraverso sperimentazioni in deroga alla normativa vigente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Seminario con il ministro per le Riforme e Innovazioni

CasertaNews è in caricamento