menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Consiglio integra il piano triennale OO.PP.

Villa Literno - Il Consiglio Comunale di Villa Literno ha approvato sabato mattina l’integrazione al piano triennale delle opere pubbliche, propedeutico alla realizzazione di un progetto per la costruzione di un centro integrato multifunzionale...

Il Consiglio Comunale di Villa Literno ha approvato sabato mattina l'integrazione al piano triennale delle opere pubbliche, propedeutico alla realizzazione di un progetto per la costruzione di un centro integrato multifunzionale, denominato Campus Domitio, nella periferia di Villa Literno.
"Il territorio è la nostra principale risorsa- ha spiegato il sindaco Enrico Fabozzi nell'illustrare il progetto- e l'amministrazione immagina un suo sviluppo verso il Litorale Domitio, nell'ambito dell'area metropolitana di Napoli, di raccordo con quella casertana e il basso Lazio".A metà strada fra Napoli e il nascente aeroporto di Grazzanise, e in previsione della nascente Statale per Capua, dovrebbe nascere a Villa Literno un secondo terminal ferroviario, attorno al quale l'amministrazione comunale, in accordo con la Regione e la Provincia, ha immaginato infrastrutture di supporto.Pezzo centrale dell'intervento proposto sarà un campus scolastico polispecialistico nel campo tecnico industriale, nautico, informatico, aeronautico e del design.
Campus scolastico e stazione ferroviaria saranno i perni attorno ai quali ruoterà l'intero progetto, che comprenderà anche un centro commerciale e direzionale, impianti sportivi ed un nucleo di edilizia residenziale di elevato contenuto qualitativo, "sul modello del complesso residenziale costruito a Gricignano per i militari Nato", a spiegato il Sindaco nel suo intervento.Il documento preliminare approvato dal consiglio comunale prevede inoltre un parcheggio di interscambio per circa 1250 posti auto, proprio accanto alla stazione ferroviaria.

La fase di progettazione dovrebbe durare intorno agli otto mesi e la realizzazione delle strutture non prevede finanziamento pubblico in quanto si ipotizza la realizzazione dell'intervento mediante il cosiddetto project financing, con spese a totale carico del promotore privato.Fabozzi ha spiegato che "i benefici ricadranno su Villa Literno sia in termini economici che occupazionali, oltre alla possibilità di usufruire delle ifrastrutture che saranno costruite. Sono molto soddisfatto".
Tavoletta (Sdi) ha votato con la maggioranza, invitando comunque a prestare massima attenzione alle modalità di aggiudicazione dei lavori. Gli altri consiglieri di opposizione si sono invece astenuti, lamentando scarsa dialettica intorno a temi così importanti e paventando il rischio di ingerenze malavitose. Replica del sindaco: "il dibattito politico comincia da ora, per le ingerenze siamo garantiti dal magistrato Felice Di Persia, presidente del Consorzio Rinascita, che ha stipulato l'accordo di programma".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', 24 ore di vaccino per tutti a Caserta: ecco come prenotarsi

social

Gomorra 5, riprese nel Casertano: fan in delirio

Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

Attualità

Il Comune installa gli autovelox. “Troppi incidenti”

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il violento impatto poi le fiamme, bilancio pesante: morto e feriti

  • Cronaca

    Boom di guariti nel casertano in 24 ore ma ci sono 5 vittime

  • Cronaca

    Pizzo all'imprenditore, 2 arresti. "I soldi per Zagaria e 'ndrangheta"

  • Incidenti stradali

    Pasquale e Chiara tornano a casa dopo la tragedia in Toscana

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento