Ciaramella: nessuno tocchera' i pini del Parco Pozzi

Aversa - Continua il progetto di riqualificazione perimetrale del Parco Pozzi, il grande polmone verde su cui l’amministrazione Ciaramella ha deciso di intervenire con un progetto di completo recupero della vivibilità del parco...

Continua il progetto di riqualificazione perimetrale del Parco Pozzi, il grande polmone verde su cui l’amministrazione Ciaramella ha deciso di intervenire con un progetto di completo recupero della vivibilità del parco. “Quest’amministrazione ha il coraggio – spiega il primo cittadino – di fare delle scelte e di portarle avanti. Credo che siano assolutamente strumentali le accuse di chi, all’interno della consulta per l’ambiente, non si è mai fatto promotore di alcuna proposta se non attendere la fase della campagna elettorale per lanciare accuse assolutamente infondate. Noi abbiamo a cuore il verde della città: nessun pino che stia bene sarà toccato. I due pini malati e pericolosi che si trovano su via Tristano, abbattuti, saranno sostituiti con altri due alberi. Del resto, le indagini specialistiche affidate ad esperti del settore chiariranno lo stato di salute di tutte le piante. I risultati che emergeranno saranno resi pubblici, messi a disposizione delle associazioni e della consulta”. Ciaramella sottolinea l’importanza del progetto di riqualificazione perimetrale del parco. “Vogliamo che la città sia vivibile da tutti. E’ indegno che esistano posti della città non accessibili per i disabili. Noi vogliamo mettere fine a questo disagio: il progetto, prevede, infatti l’allargamento della sede stradale e dei marciapiedi di via Tristano e via Andreozzi. Crediamo, inoltre, che il progetto assicurerà una maggiore sicurezza per tutti i frequentatori del parco”. Fa eco alle parole del sindaco Mimmo Ciaramella, Maria Iurato, vicepresidente dell’associazione ‘Diritti e Libertà’, una delle liste che sosterranno, alle prossime consultazioni di primavera, la riconferma del sindaco Ciaramella e che è particolarmente impegnata proprio nel settore della tutela ambientale. “Credo – sostiene Maria Iurato – che il progetto dell’amministrazione sia di grande valore, in quanto consente di raggiungere molteplici obiettivi: si riqualifica tutta la viabilità a contorno del parco, con l’allargamento dei marciapiedi e la realizzazione di piste ciclabili; si consente una più vasta veduta d’insieme dell’area; e si tiene sotto controllo lo stato di salute degli alberi del parco. Mi stupisce chi accusa quest’amministrazione di non dedicare sufficiente attenzione al verde: quale altra amministrazione prima di Ciaramella ha pensato di acquistare il parco Pozzi e di riqualificarlo interamente? Chi ha pensato di riqualificare le aree standard per creare verde attrezzato? Penso, solo per fare un esempio recente, al progetto di recupero degli standard, al Parco Coppola e ai confini con Gricignano. L’amministrazione Ciaramella ha dimostrato, nei fatti e non con le intenzioni, di lavorare per la cura e l’ampliamento delle aree verdi cittadini. Tutto il resto è pura demagogia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il terno al Lotto per l'addio a Maradona

  • Vinti 14mila euro nel casertano: centrato un terno al Lotto

  • La Campania può diventare 'zona arancione' nelle prossime 48 ore

  • Lotta ai furbetti senza assicurazione e collaudo, ecco 4 telecamere | FOTO

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • Scoperti i furbetti del cartellino all’Asl, sospesi 13 dipendenti

Torna su
CasertaNews è in caricamento