Prc su lo Uttaro: 'Siamo contrari alla localizzazione'

Maddaloni - "Già nell'assemblea di Venerdì 2 alla CGIL dichiarammo con estremachiarezza ed in maniera ufficiale che, sulla vertenza Lo Uttaro,eravamo e siamo contrari alla localizzazione decisa dal CommissarioStraordinario ma che non avremmo...

"Già nell'assemblea di Venerdì 2 alla CGIL dichiarammo con estremachiarezza ed in maniera ufficiale che, sulla vertenza Lo Uttaro,eravamo e siamo contrari alla localizzazione decisa dal CommissarioStraordinario ma che non avremmo votato l'ordine del giorno del centrodestra. Dunque nessun cambio di posizione, nessun tentennamento: alcontrario una estrema e inflessibile coerenza grazie alla quale ieri, aconclusione del consiglio comunale di Caserta, è stato possibile unimportante passo in avanti nella lotta, con l'impegno del Sindaco a"convocare un incontro con il Commissariato Straordinario e con icomitati di lotta" per verificare insieme le obiezioni diincompatibilità e di illegittimità avanzate sulla localizzazione,"assumendo - eventualmente queste fossero fondate - i consequenzialiprovvedimenti". Altro che chiacchiere demagogiche di Ventre e Maddaloni,responsabili politici e istituzionali, insieme all'ex Sindaco Falcodegli ultimi dieci anni di degrado dell'area Lo Uttaro e che adesso conun ordine del giorno avrebbero voluto nascondere le loro responsabilitàe usare strumentalmente la rabbia della gente contro una amministrazioneche si è trovata a gestire la pesante eredità di speculazioni eincapacità.

Con il nostro comportamento ieri abbiamo sconfitto sia la posizionedemagogica delle destre che la posizione estremista, provocatoria esbagliata del rifiuto del dialogo con i comitati da parte di talunipersonaggi, che con il loro atteggiamento hanno contribuito ad accenderegli animi dei cittadini presenti e hanno anche offerto una copertura"emotiva" a qualche operazione politica nel centro sinistra. Noisappiamo che vi sono potenti lobbies economiche e politiche, sostenuteanche in ambiti istituzionali, che stanno operando per "liquidare"subito la prima esperienza di centro sinistra al Comune e alla Provinciadi Caserta, rea di aver senza preavviso rotto gli equilibri di almeno undecennio di dominio incontrastato delle destre. Questa esperienza, conle sue luci e le sue ombre, è decisamente più avanzata e più amica deimovimenti e delle lotte di quella sciatta, sonnecchiosa e opportunistagestione precedente che invece di intervenire "lasciava fare" riducendoil nostro territorio ad una pattumiera, anche di rifiuti tossici enocivi del Nord e dell'Europa.
I nostri consiglieri comunali in perfetta sintonia con la direzionecittadina e provinciale del partito hanno agito per rafforzare la lotta:siamo certi che il Sindaco manterrà in tempi brevissimi l'impegnoassunto e che coinvolgerà in questo il Presidente della Provincia,affinché si lavori ad una localizzazione alternativa "che rispetti lalegalità" e si garantisca - in ogni caso - la inertizzazione dei rifiutisversati, in un quadro di provvedimenti di politica amministrativa indirezione della riduzione dei rifiuti, della raccolta differenziata e diuna diffusione equilibrata sul territorio provinciale del pesoambientale dell'impiantistica necessaria a riciclare e smaltire irifiuti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ufficiale: Campania in zona gialla. Confermate le restrizioni per il week-end

  • Giovanni a 6 anni debutta su Rai 1 nella fiction ‘Mina Settembre’

  • L'abbandono, poi le lacrime e l'abbraccio: 'C'è Posta per Te' riunisce padre e figlio del casertano

  • Blitz di Luca Abete, scoperta scuola che offre punteggio ai prof in cambio di soldi I VIDEO

  • Muore improvvisamente ed i carabinieri scoprono la casa a luci rosse

  • Un boato in pieno coprifuoco: bomba esplode davanti a tabacchi

Torna su
CasertaNews è in caricamento