menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aula consiliare, concorso di idee per sistemarla

Caiazzo - Una nuova iniziativa finalizzata alla massima trasparenza è stata predisposta dall’esecutivo capeggiato dal sindaco Stefano Giaquinto che, dopo circa un decennio di colpevole abbandono da parte dei predecessori, si accinge a ripristinare...

Una nuova iniziativa finalizzata alla massima trasparenza è stata predisposta dall'esecutivo capeggiato dal sindaco Stefano Giaquinto che, dopo circa un decennio di colpevole abbandono da parte dei predecessori, si accinge a ripristinare l'aula consiliare del Municipio mediante un concorso di idee, come si evince dalla seguente missiva inviata dal primo cittadino ai capigruppo consiliari e divulgata per sommi capi dall'ufficio stampa comunale: "Quest'Amministrazione, con deliberazione di Giunta comunale 112 del 30 giugno 2006, ha indetto un concorso di idee per la sistemazione dell'aula consiliare con complementi di arredo, al fine di rendere funzionale l'intero ambiente e riportarlo al suo naturale uso: ospitare i lavori del Civico consesso. Per tale motivo ha avviato una procedura concorsuale che si è conclusa il 6 dicembre 2006 con la presentazione di diversi progetti; ora l'Ente intende individuare un consigliere di minoranza che farà parte della costituenda Commissione per la valutazione dei progetti de quibus. Pertanto si invitano le SS. LL. alla riunione indetta per il giorno 5 marzo 2007 alle ore 18.00 presso l'Ufficio di Gabinetto del sottoscritto per l'individuazione del consigliere interessato. La Commissione sarà composta da un numero dispari di componenti esperti nello specifico settore: responsabile Area Tecnica con funzioni di Presidente; Sindaco o suo delegato; Architetto esperto in materia di arredi; Presidente della Pro-Loco o suo delegato; Presidente dell'Associazione Storica del Caiatino o suo delegato; un Consigliere comunale in rappresentanza della minoranza; un componente la Segreteria Tecnica per la verbalizzazione. Stante l'urgenza, nell'impossibilità di dilazionare ulteriormente i termini, la mancata presenza verrà considerata quale rinuncia. Distinti saluti". Il sindaco Stefano Giaquinto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Quaterna da sballo ad Aversa: vinti 120mila euro

Attualità

Il Tar annulla l'ordinanza di De Luca sulla chiusura delle scuole

Attualità

Maestra positiva al Covid: chiusa la scuola

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, si muore ancora troppo: in una settimana 54 decessi

  • Cronaca

    La cassa occulta del clan nelle mani di due donne

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento