Autosospensione dei Ds Basco Golino e Visco

Caserta - "I sottoscritti consiglieri provinciali Mario Basco, Angelo Golino e Massimo Visco, da sempre impegnati nel partito e nelle Istituzioni con spirito di servizio e responsabilità, sentono il dovere di rilevare e denunziare come il partito...

"I sottoscritti consiglieri provinciali Mario Basco, Angelo Golino e Massimo Visco, da sempre impegnati nel partito e nelle Istituzioni con spirito di servizio e responsabilità, sentono il dovere di rilevare e denunziare come il partito dei Ds abbia smesso di esercitare e svolgere le funzioni che gli competono. Ed infatti nel mentre il partito continua ad essere assente nelle scelte fondamentali e strategiche per la collettività provinciale, l’oligarchia che si appropria del marchio resta impegnata solo nella spartizione delle poltrone negli enti.
Non si può più sottacere sulla circostanza che il partito abbia smesso di confrontarsi con le parti sociali, in special luogo con il sindacato, ed abbia abdicato agli altri o ai singoli il ruolo che gli appartiene, un ruolo di confronto, di elaborazione, di proposta, di soluzione ai problemi.Nel tentativo di aprire una forte riflessione all’interno del Partito e della sua fase congressuale, tenuto conto che stiamo assistendo alla solita “manfrina”, tenuto conto che una critica all’operato di una amministrazione non può essere l’assegnazione di una delega, visto il percorso e le scelte, legate alle solite logiche di apparato, che i DS in provincia di Caserta hanno effettuato negli ultimi due anni, si auto-sospendono dal Partito dei DS. Ritenendo, convinti, che la nostra scelta possa contribuire, almeno in provincia di Caserta, al futuro dei DS ed alle scelte a cui il Segretario Nazionale lo sta portando. Tanto al fine di ricominciare a parlare di politica tra e per la gente, con una riappropriata passione ed emozione, per occuparsi seriamente e proficuamente della nostra “Terra di lavoro”, coerenti con il programma sottoscritto con gli elettori della provincia di Caserta, quando abbiamo parlato della scuola, dell’emergenza rifiuti, dei trasporti pubblici, della viabilità, della pianificazione territoriale, delle attività produttive, delle politiche giovanili, del turismo sostenibile, del decentramento dei servizi territoriali, in pratica di tutto quello di cui ha realmente bisogno la nostra gente e che invece il nostro partito ha colpevolmente sottaciuto perdendo più il tempo nelle diatribe di correnti e di gestione che affrontare concretamente queste problematiche. Questa nostra scelta vuole essere un impegno concreto alla realizzazione di questo “sogno” che alla fine speriamo avvantaggi tutti noi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • SPECIALE REGIONALI E' ufficiale: Grimaldi eletto. Nel nuovo consiglio regionale ben 5 uscenti

  • SPECIALE MARCIANISE Abbate sfiora i 9mila voti, Velardi a contatto. Alessandro Tartaglione all11%

  • SPECIALE MARCIANISE Moretta super con 1164 preferenze: cinque donne tra i candidati più votati

  • Tempesta nel casertano: abbattuti cartelloni pubblicitari ed alberi, volano anche pezzi di tetto | FOTO

  • Maresciallo dei carabinieri investito e ucciso mentre fa jogging: arrestato 21enne

  • SPECIALE SANTA MARIA A VICO Tutti i voti e i nuovi consiglieri comunali

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento