rotate-mobile
Politica

Violenza stadi e media, vertice con Gentiloni e Melandri

(Roma) Si è svolto oggi presso il Ministero delle Comunicazioni un vertice del Ministro delle Comunicazioni, Paolo Gentiloni e del Ministro per le Politiche Giovanili e le Attività Sportive, Giovanna Melandri, con i rappresentanti dell’emittenza...

(Roma) Si è svolto oggi presso il Ministero delle Comunicazioni un vertice del Ministro delle Comunicazioni, Paolo Gentiloni e del Ministro per le Politiche Giovanili e le Attività Sportive, Giovanna Melandri, con i rappresentanti dell’emittenza radiotelevisiva, dell’editoria e dei giornalisti (Ordine dei Giornalisti, Fnsi, Fieg, Rai, Aeranti-Corallo, Alpi, Conna, Frt, Gis, Rea, Rna), per valutare insieme le iniziative nei confronti di chi usa i «media» per alimentare la violenza negli stadi. Al termine del lungo incontro, tutti i partecipanti hanno offerto la loro più ampia e completa disponibilità perché l’informazione sul calcio svolta da giornali, radio e TV sia improntata al massimo equilibrio, arginando fenomeni di intolleranza ed esasperazione. In particolare l’impegno assunto oggi è teso a contrastare ed isolare quelle forme di pseudo-informazione sportiva che alimentano, anche attraverso risse verbali, comportamenti antisociali e che in taluni casi ispirano direttamente violenze organizzate, rispetto alle quali è necessaria la massima fermezza. I Ministri ed i rappresentanti del mondo dell’informazione hanno quindi concordato sulla necessità di elaborare un «codice di comportamento» per l’informazione sportiva che rifletta in questo settore i principi di civiltà, di deontologia professionale e buon senso, propri del giornalismo e dell’editoria, così da concorrere, anche dal versante dell’informazione, all’isolamento dei fenomeni di violenza nel calcio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenza stadi e media, vertice con Gentiloni e Melandri

CasertaNews è in caricamento