rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Politica

Marino (Idm): 'Una sferzata alla politica italiana'

Caserta - Una sferzata alla politica italiana; ad un sistema che proprio nella logica del bipolarismo è fallito, a dispetto di ogni più rosea prospettiva. Sia la destra che la sinistra non sono riuscite ad incidere un segnale di cambiamento nel...

Una sferzata alla politica italiana; ad un sistema che proprio nella logica del bipolarismo è fallito, a dispetto di ogni più rosea prospettiva. Sia la destra che la sinistra non sono riuscite ad incidere un segnale di cambiamento nel Paese, rimanendo vittime del sistema stesso. Da qui la volontà a cambiare pagina. Da qui l’invito al dialogo con altre forze moderate unite da un unico filo conduttore, ispirate alla creazione di un moderno centro di governo. Questo l’intento dell’avvocato Carlo Marino, coordinatore provinciale di Caserta “dell’Italia di Mezzo”, impegnato più che mai a voler aprire un confronto sereno con gli altri soggetti politici che condividono la necessità di un cambiamento più che mai necessario. “Sono convinto – afferma – che l’idea di Marco Follini debba estendersi alle altre forze moderate, intrappolate dalle punte estreme dei due poli opposti. Forze politiche che sappiano farsi interpreti delle necessità dei cittadini in un momento di grande crisi istituzionale”. L’avvocato riprende le parole del manifesto del suo partito, ribadendo i punti chiave dell’intero programma. “In un Paese che perde competitività occorre più competizione, ma è necessario che questa sia aperta e leale, meno segnata dalle chiusure corporative e dagli interessi particolaristici che hanno largamente dominato. Interessi che l’attuale bipolarismo ha finito di acuire”. Infine l’appello. Un segnale chiaro ed inequivocabile. “Occorre - conclude il Coordinatore provinciale - una piattaforma fatta di regole più forti e di doveri più generosi che sia in linea con i diritti democratici e sociali, come beni, o, meglio ancora, conquiste largamente ottenute nel corso degli ultimi decenni”. L’apertura di Marino è essenzialmente estesa a quei movimenti riformisti ed innovatori all’interno di una politica fin troppo logora. Un punto, però, rimane fermo: “rimanere nel Popolarismo Europeo; che, allo stato attuale, resta oggi, anche sul fronte dei rapporti tra Unione Europea ed Usa, il più attendibile interprete nel nostro continente di valori fondanti della comunità civile”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marino (Idm): 'Una sferzata alla politica italiana'

CasertaNews è in caricamento