Martedì, 16 Luglio 2024
Politica

UE, D'Alema a Bruxelles a Consiglio Affari Generali

(Roma) Il Ministro D'Alema partecipa oggi al Consiglio Affari Generali a Bruxelles. Il Consiglio Affari Generali è diviso in due sessioni; la sessione "Affari Generali" propriamente detta, durante la quale ampio spazio sarà occupato dall'analisi...

(Roma) Il Ministro D'Alema partecipa oggi al Consiglio Affari Generali a Bruxelles. Il Consiglio Affari Generali è diviso in due sessioni; la sessione "Affari Generali" propriamente detta, durante la quale ampio spazio sarà occupato dall'analisi della Strategia di Lisbona, dedicata ai temi della competitività e dell'innovazione tecnologica. Si tratterà di esaminare la relazione annuale della Commissione sui progressi compiuti dai singoli Stati membri nei rispettivi piani nazionali di riforma.Poi, la questione passerà al Consiglio Europeo di primavera. Si tratta di settori molto importanti: conoscenza e innovazione; contesto di azione per le imprese; adattabilità dei mercati del lavoro; ed infine energia e cambiamenti climatici.Nella parte "Relazioni Esterne" l'agenda è molto nutrita: Balcani Occidentali (esiti elezioni in Serbia; situazione in Kosovo, anche in prospettiva della prossima presentazione del rapporto di Ahtisaari); processo di pace in Medio Oriente ( anche in vista della prossima riunione del Quartetto); il Libano (stato di attuazione della Risoluzione 1701 del Consiglio di Sicurezza; tema della ricostruzione in vista della Conferenza di Parigi del 25; altre questioni politiche in sospeso, dalla liberazione dei due soldati israeliani rapiti l'11 luglio dello scorso anno, al tema dello status delle Fattorie di Sheba'a); l'Iran (questione nucleare e termini di attauzione della Risoluzione 1737); Sudan (sostegno alla missione dell'Unione Africana e ruolo dell'Unione Europea). Si prevede anche un dibattito sulla situazione in Somalia, alla luce della Risoluzione 1725 del Consiglio di Sicurezza e sulla Libia (valutazione di possibili linee di azione congiunte sul caso delle infermiere condannate alla pena capitale)
Per quanto riguarda infine l'impegno italiano sulla moratoria della pena di morte, il Ministro D'Alema solleverà la questione con i suoi colleghi, anche per ottenere un'azione congiunta di tutti i membri dell'Unione Europea, e dell'U.E. in quanto tale, volta a rilanciare il dibattito in Assemblea Generale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

UE, D'Alema a Bruxelles a Consiglio Affari Generali
CasertaNews è in caricamento