rotate-mobile
Politica

Visco istituisce consulta operatori materia fiscale

(Roma) Prende il via con un decreto firmato da Vicenzo Visco la consulta permanente di tutti gli operatori professionali interessati alla materia fiscale. E’ un ulteriore passo in avanti sulla strada del dialogo e del confronto con le diverse...

(Roma) Prende il via con un decreto firmato da Vicenzo Visco la consulta permanente di tutti gli operatori professionali interessati alla materia fiscale. E? un ulteriore passo in avanti sulla strada del dialogo e del confronto con le diverse categorie, dopo il protocollo di intesa con le organizzazioni degli artigiani e dei commercianti firmato a dicembre da Visco e dal ministro dello Sviluppo, Pierluigi Bersani, al termine di un lungo processo di negoziato e consultazione tra il governo e gli imprenditori. La consulta sarà un ?Tavolo tecnico permanente? di confronto con i diversi professionisti e servirà, come si legge nel testo del decreto di Visco, ?a esaminare i problemi collegati agli adempimenti fiscali, a favorire la maggiore chiarezza sugli obblighi tributari, a formulare proposte di semplificazione delle procedure anche per migliorare il rapporto tra amministrazione e contribuenti?. Il Tavolo tecnico permanente sarà presieduto dal direttore dell?Agenzia delle entrate e, oltre ai rappresentanti delle altre agenzie fiscali, sarà composto da: due rappresentanti del Consiglio nazionale dei dottori commercialisti; due rappresentanti del Consiglio nazionale dei ragionieri e periti commerciali; un rappresentante dell?Istituto nazionale dei tributaristi; un rappresentante del Consiglio nazionale dei consulenti del lavoro; un rappresentante del Consiglio nazionale del notariato; un rappresentante della Consulta nazionale dei Caf; un rappresentante delle confederazioni sindacali dei lavoratori dipendenti presenti nel Cnel; un rappresentante delle confederazioni nazionali delle associazioni di categoria a carattere nazionale per ciascuno dei settori produttivi dell?agricoltura, dell?industria, del commercio, dell?artigianato e delle cooperative presenti al Cnel; un rappresentante delle Associazioni di promozione sociale e delle organizzazioni di volontariato presenti nel Cnel; un rappresentante dell?Associazione bancaria italiana. In questo contesto, verrà istituito un comitato ristretto con il compito di organizzare i lavori e formare sottogruppi per l?analisi dei problemi specifici; sottogruppi ai quali potranno essere chiamati a partecipare esperti tecnici delle singole categorie e associazioni imprenditoriali e professionali non direttamente rappresentate nel Tavolo. Il Tavolo tecnico, la cui istituzione era stata annunciata dallo stesso Visco al Congresso nazionale unitario dei dottori commercialisti e dei ragionieri commercialisti, tenutosi a Roma l?8, il 9 e il 10 novembre, avrà una durata di tre anni ed ai suoi componenti non spetteranno compensi né rimborsi spese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Visco istituisce consulta operatori materia fiscale

CasertaNews è in caricamento