Bove ( Udc) 'La raccolta differenziata e' ferma al palo'

Maddaloni - La raccolta differenziata, nella città di Maddaloni, è fermaal palo e questo è un ulteriore segnale tangibile, non l unico, secondocui la gestione dei rifiuti in questa città anche e soprattutto a causadel fallimentare sistema dell...

La raccolta differenziata, nella città di Maddaloni, è fermaal palo e questo è un ulteriore segnale tangibile, non l unico, secondocui la gestione dei rifiuti in questa città anche e soprattutto a causadel fallimentare sistema dell Unione dei Comuni, è da bocciare in toto.E il consigliere comunale dell Udc, Luigi Bove ad intervenire sullaquestione e riprendendo quanto già dichiarato dallo stesso, nell ultimaseduta di consiglio comunale in merito al Protocollo d Intesa suirifiuti, oggi afferma La raccolta differenziata, a Maddaloni, è ferma aduna percentuale misera e cioè pari al 2% e quindi siamo lontani anni luceda quelli che sono gli obiettivi prefissati dal decreto legislativo n 152del 2006 che infatti poneva come punto da raggiungere il 35% entro la finedell anno che si è concluso; il 45% per l anno prossimo e addiritturail 65%entro il 31 dicembre del 2012. Luigi Bove, consigliere comunaledell Udc riferisce i dati allarmanti, per la nostra città, sonoattestati da un rapporto fatto da Legambiente Nazionale che si intitolaComuni Ricicloni e poi un relativo documento, elaborato da LegambienteCampania, sempre in riferimento alla situazione di raccolta differenziatadei 500 e passa comuni della Regione Campania. Non credo che ilcentrosinistra maddalonese, possa dire che Legambiente sia unassociazione di parte, e poi proprio dell Udc. Anzi. Tuttavia occorresottolineare che il Rapporto di Legambiente si riferisce a dati del 2005 ese all epoca non cerano gli stessi che ci sono oggi all Unione deiComuni, comunque era operativa e la sostanza non cambia. Il rapporto diLegambiente precisa che probabilmente con l emergenza che cè stata e cheè ancora in atto, la situazione è andata ancora peggiorandosi per queicomuni, come Maddaloni, che sono già di per se fallimentari. Luigi Bovedell Udc chiosa come farà il comune di Maddaloni a raggiungere gliobiettivi prefissati dalla legge? La campagna di sensibilizzazione, portaa porta, non è mai partita seriamente se non con gli annuncipropagandistici dell amministrazione comunale di Maddaloni e di quelcarrozzone politico quale l Unione dei Comuni. Per qualche settimanahanno fatto girare delle ragazze con dei depliant da distribuire; e non siè mai saputo chi ha ingaggiato queste ragazze, poi non se ne è fatto piùnulla; ora ci sono quelli del servizio civile e a cosa aspettano questicervelloni dell Unione dei Comuni a darsi una mossa?. Ma Luigi Bovedichiara la legge parla chiaro: bisogna multare i comuni che non fanno ladifferenziata e Maddaloni deve assumersi la propria responsabilità e nelfrattempo devono assolutamente riflettere sull Unione dei Comuni,arrivando alla conclusione di scioglierla perché almeno potremmorisparmiare i circa 500 mila euro che il nostro comune spende annualmente.E soltanto un carrozzone e serve soltanto a fare mera clientela;spicciola campagna elettorale. E forse il Presidente Pascariello, non è aconoscenza del clientelismo che alberga per parte maddalonese, nellUnione dei Comuni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz all'alba: 38 arresti. Fiumi di coca, marijuana ed hashish 'coperto' da vedette TUTTI I NOMI

  • Il coprifuoco di De Luca: stop agli spostamenti fra le province, attività chiuse dalle 23

  • Coprifuoco in Campania, De Luca firma l'ordinanza. Tutti a casa dopo le 23 per 20 giorni

  • Troppi contagi: "Marcianise sarà dichiarata zona rossa"

  • Nuovo record di contagi in un giorno: 321 nuovi casi e 2 morti

  • Coronavirus, 318 nuovi casi nel casertano: positivo il 20% dei tamponi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento