menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Annullata in Cassazione la sentenza di condanna di Gravante Giovanni

Grazzanise - Gravante Giovanni (di anni 29) di Grazzanise era imputato a piede libero di estorsione aggravata dal metodo mafioso in quanto in concorso con Mirra Vincenzo nell'aprile del 2006 minacciando i fratelli Nardelli Antonio e Nardelli...

Gravante Giovanni (di anni 29) di Grazzanise era imputato a piede libero di estorsione aggravata dal metodo mafioso in quanto in concorso con Mirra Vincenzo nell'aprile del 2006 minacciando i fratelli Nardelli Antonio e Nardelli Emilio, gestori di una rivendita di tabacchi in Grazzanise, e riferendo di appartenere al "clan dei casalesi" li costringevano a consegnare la somma di ?uro 1500, pena la chiusura del tabacchino e la loro morte. Dopo la condanna in primo e secondo grado alla pena di anni cinque e mesi sei di reclusione la Sezione Feriale della Corte di Cassazione ha accolto il ricorso del difensore , Avvocato Albero Martucci, annullando la sentenza di appello. Dovrà quindi celebrarsi un nuovo giudizio di secondo grado presso la Corte di Appello di Napoli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Gomorra 5, riprese nel Casertano: fan in delirio

Attualità

Il Comune installa gli autovelox. “Troppi incidenti”

Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

Attualità

La Brigata dei vaccini festeggia le 100mila dosi in 2 mesi | FOTO

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento