Politica

Richiesta Tavolo di Concertazione - Vertenza E. Leclerc-Conad

Casapulla - I sottoscritti Consiglieri Comunali, Piantieri Giuseppe nato a Casapulla il 16.01.1967 ed ivi residente alla via Enrico Fermi,50 e Martusciello Andrea nato a Caserta il 28.02.1979 e residente a Casapulla alla via J.F. Kennedy, nel...

175500_apollo_conad_leclerc_casapulla

I sottoscritti Consiglieri Comunali, Piantieri Giuseppe nato a Casapulla il 16.01.1967 ed ivi residente alla via Enrico Fermi,50 e Martusciello Andrea nato a Caserta il 28.02.1979 e residente a Casapulla alla via J.F. Kennedy, nel pieno svolgimento dei propri compiti istituzionali e delle funzioni assegnate loro per Legge, chiedono al Sindaco di Casapulla di convocare in modo "URGENTE" un tavolo Istituzionale presso la Casa comunale, che miri alla tutela dei dipendenti E. Leclerc - Conad di Casapulla, e di invitare tutte le rappresentanze istituzionali. Dopo le recenti notizie apparse sulla stampa locale sulla possibile chiusura entro la fine del mese di agosto del punto vendita di grande struttura commerciale E. Leclerc - Conad che ha sede presso il Centro Commerciale "Apollo" a Casapulla, è necessario per noi avviare tutte le iniziative necessarie per la tutela de i livelli occupazionale dei lavoratori dipendenti.
La possibile chiusura della sede di Casapulla e/o la remota possibilità della mobilità dei dipendenti o turnazione degli 80 lavoratori dipendenti rappresenta un preoccupante campanello dall'allarme per l'intero centro commerciale e per tutte le realtà in esso presenti. Il grande rispetto nei confronti del gruppo imprenditoriale E. Leclerc - Conad, impone ai rappresentanti della politica cittadina una opportuna riflessione e un profondo senso di responsabilità e disponibilità alle problematiche legate alle difficoltà di crisi del commercio e dei suoi dipendenti.In queste delicate situazioni, gli scriventi consiglieri ritengono sia opportuno aprire un dialogo e un confronto tra le parti, per evitare così toni aspri e inutili contrapposizioni che possono mettere a rischio la permanenza della realtà commerciale e di riflesso la certezza del lavoro per i dipendenti.
Riteniamo sia utile e necessario marciare tutti insieme in una unica e condivisa direzione, tentando nel contempo il rilancio di tutto il Centro Commerciale "Apollo" e di tutte le attività in esso contenute.E' quanto mai necessario che in questo delicato momento, nessuna delle realtà chiamate in causa possa tirarsi indietro, men che meno chi giustamente rivendica o ha rivendicato un ruolo chiave in un distretto commerciale e produttivo come quello di Casapulla. Siamo certi, che girare le spalle al problema non è quello che serve in questi momenti, dove solo una serie e profonda azione di concertazione tra le parti può aprire degli spiragli positivi non solo per le manovalanze impegnate, ma anche per il grande indotto fatto di piccole e medie realtà imprenditoriali che sono impegnate nel supporto del gruppo imprenditoriale E. Leclerc - Conad di Casapulla.Si tratta di un tema delicato che coinvolge centinaia di famiglie, e tra queste diverse di Casapulla, da affrontare con efficienza, responsabilità e determinazione al fine di conservare l'occupazione di diverse persone e un indotto che può e deve necessariamente risollevarsi.

Noi, in modo convinto, riteniamo che il comune debba fare, in modo convinto, la sua parte, consapevole che solo una concertata azione tra le parti possa creare le condizioni migliori per la ricerca di un'ipotesi di soluzione positiva che tuteli il maggior numero possibile di posti di lavoro, in questo momento di straordinaria difficoltà per il Paese, per la Campania e in particolare per la nostra amata cittadina. Ed è in questo particolare momento che non devono e non possono esserci spazi per pericolosi tatticismi tra le parti, o inutili prese di posizione che vanno nella direzione di perdere posti di lavoro o importanti realtà commerciali.La decisione di E. Leclerc - Conad di aprire una prospettiva di procedura di licenziamento, o di mobilità per gli 80 lavoratori con la successiva conseguenza della dismissione del punto vendita presso il centro "Apollo" apre uno scenario terribilmente drammatico e doloroso per il nostro territorio e per la nostra comunità, proprio in un periodo in cui si deve senza indugi provare a rilanciare tutto il comparto produttivo e commerciale di questo territorio.Questa pesante decisione non può lasciare indifferenti gli Attori in campo, ma deve invece preoccupare moltissimo le Istituzioni per le conseguenze negative sull'intero sistema economico produttivo della conurbazione Casertana.Pur cercando di comprendere tutte le difficoltà imprenditoriali di E. Leclerc - Conad, non possiamo non interessarci a questa delicata questione.
Per i motivi sopra espressi, riteniamo che Il Comune di Casapulla debba, attraverso la convocazione di un tavolo di concertazione Urgente tra le parti in campo, non solo seguire da vicino questa delicata vertenza, ma assumere un ruolo attivo e da protagonista nell'intera vicenda.L'auspicio degli scriventi consiglieri è quello che tutti gli Attori in campo, in modo responsabile, sappiano trovare una soluzione unitaria e capace di preservare il destino di questa importantissima azienda del territorio e quello dei tantissimi lavoratori che ne fanno parte in modo diretto o indiretto.Sicuri e certi che Il Sindaco sappia cogliere questa nostra delicata ed importante sollecitazione, restiamo in attesa e fiduciosi di un positivo riscontro alla richiesta così formulata."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Richiesta Tavolo di Concertazione - Vertenza E. Leclerc-Conad

CasertaNews è in caricamento