menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
174050_picierno_radio2

174050_picierno_radio2

Giustizia, Picierno: senza Pd, tribunale a Napoli invece che Aversa

Aversa - "Apprendo dagli organi di informazione che secondo la Senatrice Capacchione "non sapevo cosa ho firmato" con riferimento al parere, non vincolante, della Commissione Giustizia della Camera dei Deputati sulla nuova geografia giudiziaria e...

"Apprendo dagli organi di informazione che secondo la Senatrice Capacchione "non sapevo cosa ho firmato" con riferimento al parere, non vincolante, della Commissione Giustizia della Camera dei Deputati sulla nuova geografia giudiziaria e, segnatamente, del futuro assetto degli uffici della Campania. La sottoscritta - afferma la parlamentare del Partito Democratico Pina Picierno - non può fare a meno di prendere atto, non senza rammarico, che la Senatrice, intervenuta ad un confronto aperto anche a esponenti parlamentari del Pdl, ha dimostrato, certamente in buona fede, di ignorare sia l'iter parlamentare che ha portato all'adozione di quel parere sia la posizione del suo stesso partito".
"La riforma delle circoscrizioni giudiziarie - spiega la deputata - era non più rinviabile: mi limito a citare il Presidente della Repubblica, che nel richiamare il Parlamento al più alto senso di responsabilità ha sottolineato in proposito che "sarebbe inammissibile e scandaloso" rimettere in discussione quel provvedimento mossi da "ciechi particolarismi, anche politici".

"L'istituzione ad Aversa del Tribunale "Napoli nord" è un fatto positivo - rileva ancora Pina Picierno - che decongestiona la città di Napoli e premia il territorio Casertano. Senza l'intervento del Partito Democratico, invito chi ne ha voglia a leggere i verbali della Commissione, il nuovo Tribunale non sarebbe stato collocato ad Aversa, ma nel territorio della provincia di Napoli.
"Sono contraria al ridimensionamento del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere e comprendo le pericolose conseguenze di un rimescolamento incoerente delle relative competenze giurisdizionali tra Santa Maria Capua Vetere e Aversa. Si tratta - spiega - di un errore tecnico sul quale siamo intervenuti prontamente e per scongiurarlo siamo lavorando ancora in queste ore, portandolo all'attenzione della ministra Cancellieri come già peraltro lo avevamo posto all'attenzione del precedente ministro". "Avendo a cuore la qualità ed il livello di erogazione del "servizio Giustizia" in provincia di Caserta ho posto con forza anche l'evidente carenza di organico a cui si farà fronte", aggiunge. E conclude: "Per scongiurare un impoverimento, in questo caso concreto, del territorio ho lavorato e continuo a lavorare".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Gomorra 5, riprese nel Casertano: fan in delirio

Attualità

Il Comune installa gli autovelox. “Troppi incidenti”

Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

Attualità

La Brigata dei vaccini festeggia le 100mila dosi in 2 mesi | FOTO

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento