menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Provincia: 'Revoca commissario liquidatore Di Domenico un atto dovuto'

Caserta - In merito al provvedimento congiunto, firmato dai presidenti delle Province di Napoli e Caserta, Antonio Pentangelo e Domenico Zinzi, che ha portato alla revoca del soggetto liquidatore del Consorzio Unico di Bacino (CUB) Napoli-Caserta...

In merito al provvedimento congiunto, firmato dai presidenti delle Province di Napoli e Caserta, Antonio Pentangelo e Domenico Zinzi, che ha portato alla revoca del soggetto liquidatore del Consorzio Unico di Bacino (CUB) Napoli-Caserta, Lorenzo Di Domenico, la Provincia di Caserta ritiene doveroso fare alcune precisazioni in merito alle ragioni dell'assunzione di tale decisione.
In primo luogo, va subito chiarito che la nomina del nuovo soggetto liquidatore, l'avvocato Giuseppe Somma, è stata concordata tra i due Presidenti, anche se la sua individuazione è stata operata dall'Amministrazione provinciale di Napoli, che l'ha poi condivisa con la Provincia di Caserta.

Inoltre, va precisato con chiarezza che la decisione di revocare il soggetto liquidatore Lorenzo Di Domenico, provvedimento che la Provincia di Caserta aveva già sollecitato in più occasioni e da diversi mesi, è da considerarsi un atto dovuto e non certo di natura politica. Nel corso della sua attività, infatti, così come testimoniato anche da diversi verbali forniti dal Collegio dei Revisori dei Conti del Cub, il commissario Di Domenico ha sostanzialmente svuotato di autonomia l'articolazione casertana del Consorzio, non condividendo con il subcommissario Gaetano Farina Briamonte alcuna decisione e procedendo, quindi, in maniera del tutto unilaterale, non considerando, in alcun modo, il ruolo e le prerogative del subcommissario liquidatore ed il principio, normativamente affermato, della separazione funzionale ed organizzativa fra le articolazioni territoriali del Consorzio Unico di Bacino.
Il perdurare di un'azione non corretta, sotto il profilo amministrativo e gestionale, da parte del soggetto liquidatore del Consorzio Unico di Bacino Napoli-Caserta, Lorenzo Di Domenico, e il cessare di un rapporto di fiducia tra lo stesso soggetto e i due Presidenti delle Province di Napoli e Caserta, organismi che avevano proceduto alla sua nomina, hanno portato, secondo corrette modalità procedurali, alla revoca dello stesso provvedimento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

Attualità

AstraDay, prenotazioni ‘accavallate’: l’Asl cambia gli orari

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento