Politica

Strade sicure, il 19 Guide della Garibaldi lascia il posto al 32 Reggimento Carri della brigata Ariete

Caserta - Venerdì scorso, 11 aprile 2014, dopo circa 4 mesi di attività svolta sulle strade in concorso con le Forze di Polizia, il Reggimento "Cavalleggeri Guide" (19°), Unità incardinata nella gloriosa Brigata Bersaglieri "Garibaldi" di Via...

101937_GORGOGLIONE_BAGNARA

Venerdì scorso, 11 aprile 2014, dopo circa 4 mesi di attività svolta sulle strade in concorso con le Forze di Polizia, il Reggimento "Cavalleggeri Guide" (19°), Unità incardinata nella gloriosa Brigata Bersaglieri "Garibaldi" di Via Laviano a Caserta, ha terminato il gravoso ed oneroso impegno nell'ambito dell'Operazione "Strade Sicure" in Campania ed ha ceduto la responsabilità del settore di Napoli e Caserta ai carristi del 32° Reggimento Carri di Cordenons della provincia di Pordenone, Unità dell'altrettanto gloriosa Brigata "Ariete" che nel corso della Seconda Guerra Mondiale si è coperta di gloria ricevendo attestati di grande stima da ambo le parti in guerra, dagli alleati della Wermacht, e dagli avversari angloamericani. Gli uomini e le donne del "Cavalleggeri Guide (19°) sono stati impegnati dal 28 novembre 2013 con più di 540 unità, nonché con altre unità della Brigata "Garibaldi" , fra cui l'8° Reggimento Artiglieria di Persano, il 10° Reparto di Manovra di Persano ed il Reparto Comando e supporti tattici della "Garibaldi" (RE.CO.SU.TAT.) di Caserta, per assolvere i compiti di contrasto alla criminalità sulle territorialità di Napoli e Caserta, tutti alle dipendenze del Comandante delle "Guide", Colonnello Diodato Abagnara. Per le "GUIDE" si trattava del terzo impegno per l'Operazione "Strade Sicure" nel settore della piazza di Napoli, nel 2009 e nel 2012 i periodi precedenti, mentre per la prima volta si affiancano alle Forze di Polizia nella piazza di Caserta. In questo periodo hanno effettuato, in sinergia con le altre Forze dell'Ordine e con il coordinamento del 2° Comando delle Forze di Difesa (2°FOD) di San Giorgio a Cremano, circa 2.000 posti di blocco, percorso circa 200.000 km. nell'area di responsabilità, il sequestro di circa 8 kg. di droghe leggere, 3 pistole e 663 cartucce di vario calibro, inoltre, sono state denunciate 65 persone per reati vari e sono stati consegnati alle Forze di Polizia per la procedura dell'arresto 8 rapinatori. Le "Guide", contemporaneamente all'operazione" Strade Sicure", rinforzati da una ulteriore aliquota di 100 uomini, a partire dal 7 aprile 2014, hanno avuto la responsabilità di gestire l'inizio dei pattugliamenti nell'area denominata "Terra dei Fuochi", con il compito di prevenire e reprimere i reati ambientali, in particolare lo sversamento incontrollato di rifiuti ed i roghi illegali. Attualmente il personale della Brigata "Garibaldi" resterà a disposizione del Comandante del 32° Carri, Colonnello Nicola Gorgoglione, per i pattugliamenti nella "Terra dei Fuochi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strade sicure, il 19 Guide della Garibaldi lascia il posto al 32 Reggimento Carri della brigata Ariete

CasertaNews è in caricamento