Politica

Dog area in citta' da affidare ad associazioni e gruppi

Santa Maria Capua Vetere - Aree verdi da recuperare, affidate ad associazioni per destinarle alle passeggiate dei cani; incentivi per l'adozione degli animali ricoverati presso i canili convenzionati. Sono due provvedimenti approvati dalla giunta...

095958_cani-a-passeggio

Aree verdi da recuperare, affidate ad associazioni per destinarle alle passeggiate dei cani; incentivi per l'adozione degli animali ricoverati presso i canili convenzionati. Sono due provvedimenti approvati dalla giunta comunale su proposta dell'assessore Carmine Munno.La prima delibera parte dal presupposto che è obiettivo dell'amministrazione comunale, guidata dal sindaco Biagio Di Muro, la cura e il mantenimento del verde pubblico nonché la convivenza ottimale tra uomo e animali, promuovendo iniziative rivolte al rispetto degli ecosistemi e degli equilibri ecologici. In questa direzione va l'approvazione di uno schema di convenzione per affidare la gestione, a titolo gratuito, di aree pubbliche da destinare ai cani e finalizzate alla tutela del benessere degli animali.

"Con tali convenzioni - spiega l'assessore Munno - si darà spazio alle tante associazioni interessate all'argomento, che si occuperanno anche della custodia e della manutenzione dell'area. Si otterranno così molteplici benefici: il recupero di aree verdi attualmente in disuso o in stato di degrado; la realizzazione di spazi dedicati ai cani. Verrebbero poi eliminati i conflitti, che effettivamente sono nati in villa comunale, tra i normali fruitori del parco e i padroni di animali".
La richiesta di convenzione potrà essere presentata da un gruppo organizzato di cittadini o da associazioni e sarà sottoposta alla valutazione tecnica del competente settore comunale.Quanto agli incentivi per l'adozione di cani, i presupposti sono la necessità della lotta al randagismo e il costo elevato - per le casse pubbliche - del ricovero degli animali da affezione nel canile municipale o in strutture convenzionate. "Sulla base di tali considerazioni - dichiara l'assessore Munno - risulta senza dubbio conveniente favorire le adozioni da parte dei cittadini interessati e, pertanto, la giunta comunale ha adottato le linee guida in materia, che prevedono un contributo annuo massimo di 400 euro per le adozioni di cani randagi ricoverati, a parziale ristoro delle spese che saranno sostenute per la cura degli animali".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dog area in citta' da affidare ad associazioni e gruppi

CasertaNews è in caricamento