Martedì, 22 Giugno 2021
Politica

Strisce blu, il servizio parte lunedi' 15 ottobre

Pomigliano d'Arco - Lunedì 15 ottobre sarà attivato, su parte del territorio comunale, il servizio di sosta a pagamento. Il pagamento della sosta è previsto dalle 8.00 del mattino alle 13, 30 e dalle 16.00 alle 20.00 di tutti i giorni feriali. Le...

Lunedì 15 ottobre sarà attivato, su parte del territorio comunale, il servizio di sosta a pagamento. Il pagamento della sosta è previsto dalle 8.00 del mattino alle 13, 30 e dalle 16.00 alle 20.00 di tutti i giorni feriali. Le tariffe orarie sono pari a 0, 50 centesimi per ogni ora di sosta in strada (nelle aree delimitate dalle strisce blu) e ad 1 euro per ogni ora di sosta nelle aree di parcheggio delimitate. Prevista la possibilità di pagare anche a frazioni di ora, ossia chi lascerà la propria auto in sosta per 10 minuti pagherà soltanto 10 centesimi. Il pagamento della sosta può essere effettuato solo attraverso i parcometri già istallati in città. Come il sindaco Lello Russo ha già spiegato - ricevendo una delegazione di cittadini e rappresentanti di associazioni nel corso di una riunione cui hanno preso parte anche il vicesindaco Vincenzo Caprioli, l'assessore Gianfranco Mazia e il presidente del consiglio comunale Maurizio Caiazzo - dopo tre mesi dalla partenza del servizio, l'amministrazione comunale si riserva di apportare eventuali modifiche. Già a pochissime ore dalla partenza del servizio alcune criticità sono state corrette, adeguando l'equilibrio necessario tra stalli a pagamento e stalli dove la sosta è gratuita (strisce bianche). «La decisione di prevedere in città il servizio di sosta a pagamento - dice il sindaco Russo - nasce essenzialmente per favorire i commercianti, la più grande risorsa per Pomigliano d'Arco. Prima dell'estate e poi ancora quindici giorni or sono ho incontrato commercianti e rappresentanti di associazioni di categoria che si sono detti favorevoli al provvedimento purché i prezzi della sosta fossero minimi, ed è esattamente quel che da lunedì 15 ottobre ci apprestiamo a mettere in campo. L'esigenza è dunque principalmente favorire il commercio, ma anche ridurre il numero dei vigili urbani dal controllo della viabilità per destinarli alla sicurezza dei cittadini, al controllo del parco pubblico. Per non dire della necessità di disincentivare l'uso dell'automobile e abbattere l'odiosa situazione che vede in città la presenza di parcheggiatori abusivi». Tra le richieste e le proposte avanzate da chi ha preso parte alla riunione in municipio quale componente di una delegazione in rappresentanza di un gruppo di cittadini che sta protestando contro il provvedimento, il sindaco Russo ha accolto quella che prevede di abbassare ulteriormente i prezzi della sosta per i parcheggi situati in periferia. «Stiamo valutando costi di 10 centesimi ogni ora - continua Russo - per ora non sono previsti abbonamenti o pass, trascorsi tre mesi stabiliremo eventuali aggiustamenti, prendendo anche in considerazione ulteriori proposte dei cittadini che io percepisco come risorse, a patto che siano scevre da strumentalizzazioni». Il primo cittadino ha tra l'altro annunciato che i proventi della sosta - ossia l'aggio stornato al Comune dalla ditta - potranno essere destinati a finanziare soluzioni di mobilità alternativa. E propone: «Sto pensando alla sosta gratuita per le auto a metano».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strisce blu, il servizio parte lunedi' 15 ottobre

CasertaNews è in caricamento