Politica

Fecondo attacca Foglia: Un bravo ragazzo con i poteri forti alle spalle

Marcianise - Torna all'attacco il candidato del centrosinistra Filippo Fecondo nei confronti della coalizione guidata da Ciro Foglia. L'ex sindaco sferra le sue accuse attraverso un post pubblicato sulla sua pagina feacebook: "Noto – scrive – che...

093744_filippo_fecondo_telefono

Torna all'attacco il candidato del centrosinistra Filippo Fecondo nei confronti della coalizione guidata da Ciro Foglia. L'ex sindaco sferra le sue accuse attraverso un post pubblicato sulla sua pagina feacebook: "Noto - scrive - che c'è molta confusione in questo avvio di campagna elettorale. E decisamente troppa malafede. Magari se facciamo un po' di chiarezza i cittadini di Marcianise effettueranno una scelta consapevole e non mortificata dalla falsità: nessuno mi convincerà che impostare una campagna elettorale sulle menzogne (per mera ignoranza o per palese malafede) sia un modo di rispettare gli elettori. Io rispetto i miei concittadini per cui che piaccia o meno ai miei avversari, ho scelto in questa campagna elettorale di essere sempre leale, corretto, vero. Lo devo ai cittadini che già due volte hanno manifestato di avere fiducia in me e per due volte mi hanno indicato come primo cittadino della nostra comunità. Gli altri candidati semmai, dovranno dimostrare di meritarsela quella fiducia. Per ora, a quanto pare, qualcuno ha scelto di continuare a mentire ma non credo sia colpa sua: lui è un bravo ragazzo ma i soliti poteri forti che ha alle spalle e che premono per rimettere le mani sulla città, non gli danno scampo. Purtroppo. E allora vi dico, cari elettori, che un sindaco capace è quello che prospetta un cambiamento radicale della sua città: non più aziende inquinanti (bastava poco per concedere proroghe e licenze) ma una nuova idea di sviluppo sostenibile. Un sindaco capace è quello che progetta aree verdi a tutela dell'ambiente fregandosene delle speculazioni personali. Un sindaco capace è quello che collabora con gli enti sovraordinati (Provincia e Regione) nell'interesse della propria città e ottiene il rispetto per la sua gente e ottiene che l'ospedale di Marcianise accorpi in sé anche quello di Maddaloni. Poi arriva chi ha il conflitto di interessi e da medico non tutela questa città né al comune né alla provincia e allora l'ospedale lo smantellano. E' vero, la capacità non si compra al supermercato: si dimostra sul campo. Io sul campo ci sono stato ed avevo un ospedale che funzionava, avevo le industrie che si insediavano, avevo investimenti che arrivavano a Marcianise. Poi sono arrivati i soliti noti e l'ospedale è diventato quello che vedete, il ring verde quello che è e le aziende hanno assunto chi hanno voluto. Fine della storia, per ora. Con la mia squadra fatta di professionisti, uomini e donne capaci, ci stiamo provando a ridare una svolta alla città. Ci lega un'idea. Nessuno di noi è stato posto da poteri forti che da fuori o dal passato, pretendono di rimettere le mani su Marcianise. Penso che sincerità corrisponda spesso a franchezza poco sopportabile. Ma sempre sincerità è".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fecondo attacca Foglia: Un bravo ragazzo con i poteri forti alle spalle

CasertaNews è in caricamento