menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sisma, Comuni chiedono distaccamento dei Vigili del Fuoco

Piedimonte Matese - I comuni danneggiati dal sisma necessitano della presenza costante dei Vigili del Fuoco, in special modo a seguito del sisma del 20 dicembre. E' una delle premesse della delibera con la quale la Giunta comunale di Piedimonte...

I comuni danneggiati dal sisma necessitano della presenza costante dei Vigili del Fuoco, in special modo a seguito del sisma del 20 dicembre. E' una delle premesse della delibera con la quale la Giunta comunale di Piedimonte Matese presieduta dal sindaco Vincenzo Cappello ha chiesto formalmente al Comando provinciale dei Vigili del Fuoco di istituire un distaccamento provvisorio nel capoluogo matesino, da ospitare presso i locali del Corpo Forestale della città quale presidio di sicurezza per il Matese e l'Alto Casertano, visto che la distanza delle caserme di Teano e Caserta non permette soccorsi tempestivi in gravi situazioni di bisogno.

Nell'affrontare l'emergenza sisma, l'attività del Caschi gialli è risultata sin da subito fondamentale, nel coordinamento degli interventi e nei sopralluoghi compiuti presso gli edifici. Ecco dunque che, per la gravità della situazione che i centri matesini e i loro amministratori si trovano a vivere da alcuni giorni, la presenza in loco di una squadra di Vigili del Fuoco, a disposizione 24 ore su 24, sarebbe di sicuro beneficio per tutto il territorio in cui ancora si contano i danni riportati da strutture pubbliche e private, così come lo fu durante la scorsa estate, quando venne istituito un distaccamento sempre presso la Forestale di Piedimonte.
Lo scioglimento del Centro Operativo Misto, che pianificava e gestiva l'emergenza sul territorio, ha reso ancora più urgente e necessaria la pronta reperibilità dei Vigili del Fuoco nell'area colpita dal sisma, dove questi stanno ancora portando avanti gli interventi richiesti dai cittadini per la verifica dei fabbricati danneggiati. Proprio per garantire il prosieguo regolare di ogni attività di controllo, il Comune di Piedimonte intende mettersi a diposizione facendosi carico sia delle spese relative a elettricità, gas, acqua, sia di quelle per le opere di adeguamento che serviranno eventualmente a rendere idonei i locali al lavoro del distaccamento. Inoltre, gli altri comuni del comprensorio matesino hanno già dato disponibilità a fornire arredi e strumenti per supportare il lavoro dei Vigili del Fuoco."Riteniamo l'istituzione di una caserma dei Vigili del Fuoco una necessità per l'Alto Casertano - dice il sindaco di San Gregorio Matese, Carmine Mallardo - Un obiettivo da raggiungere al più presto e non soltanto per un breve periodo, ma stabilmente nel tempo a beneficio di tutti i comuni del comprensorio, specialmente in questi giorni difficili in cui dobbiamo confrontarci con gli effetti del sisma". Una priorità condivisa anche dal sindaco di Piedimonte Vincenzo Cappello: "Ci stiamo impegnando affinché si creino i presupposti di una presenza permanente dei Vigili del Fuoco nel nostro territorio. Nelle more dell'istituzione di una caserma ad Alife, ben venga una sua presenza a Piedimonte Matese, al servizio dell'Alto Casertano che avrebbe in questo modo un presidio per la sicurezza dei suoi abitanti che sinora è mancato".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', 24 ore di vaccino per tutti a Caserta: ecco come prenotarsi

Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento