menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Visita ispettiva a sorpresa alla Casa Circondariale

Arienzo - Nella mattinata del 4 Ottobre 2014, il segretario dell'Associazione Radicale "Legalitàe Trasparenza", Domenico Letizia, insieme con il militante Giuseppe Ferraro hanno svolto una visita ispettiva a sorpresa con il senatore del Gruppo Gal...

Nella mattinata del 4 Ottobre 2014, il segretario dell'Associazione Radicale "Legalitàe Trasparenza", Domenico Letizia, insieme con il militante Giuseppe Ferraro hanno svolto una visita ispettiva a sorpresa con il senatore del Gruppo Gal, Vincenzo D'Anna. La casa circondariale di Arienzo risulta dai dati del Ministero della Giustizia la terza più sovraffollata d'Italia. Ad accompagnare i militanti radicali e il senatore D'Anna durante la visita ispettiva è stato il Vice Comandante Spammanato Pasquale, mentre la direttrice della struttura penitenziaria, Mariarosaria Casaburo, durante la mattinata era assente. La struttura penitenziaria di Arienzo ha una capienza regolamentare di 52 persone mentre i detenuti risultano essere 89. I poliziotti penitenziari presenti nella struttura a turnazione risultano essere tra i 60 e i 65 individui. La situazione edilizia della struttura risulta in buone condizioni con una capienza media di due detenuti a cella, doccia in stanza e sono presenti due salette d'intrattenimento ove possono recarsi i detenuti ad orari stabiliti con la presenza di televisori. Alcuni detenuti hanno lamentato le stanze piccole e le dimensioni di alcuni bagni. Nella struttura sono presenti una psicologa, due educatori, tre infermieri e un medico. Sono presenti un defibrillatore semiautomatico e un carrello per le emergenze. Il personale medico ha lamentato gli orari delle turnazioni e ha avanzato richiesta di un allargamento della stanza infermieristica. Nella struttura è presente anche un ecografo ma manca il personale adatto per il suo utilizzo. Tutti i detenuti hanno lamentato una grave situazione riguardante le funzioni del Tribunale di Sorveglianza. Viene riscontrata una infinita burocrazia che non permette l'attuazione dei permessi premio e dei giorni premio. Molti detenuti hanno denunciato l'ottenimento di permessi premio che poi non vengono applicati a causa delle problematiche legate alla burocrazia. Risulta istaurato un ottimo rapporto tra la popolazione detenuta e gli ufficiali di polizia penitenziaria. Domenico Letizia e Giuseppe Ferraro hanno ribadito la proposta di "Amnistia per la Repubblica" e hanno riscontrato simpatia da parte del popolo carcerario per le battaglie di Marco Pannella e dei Radicali. Inoltre, Letizia dichiara: "Il 2 Ottobre si celebra la giornata internazionale della nonviolenza, stamattina, anche se con qualche giorno di differenza, abbiamo cercato di onore tale data ricordando l'iniziativa non violenta dei radicali e della comunità penitenziaria per la dignità umana e la giustizia giusta".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Tasso positività schizza al 14%, nel casertano 276 nuovi casi

  • Attualità

    Ergastolo ostativo cancellato. "Così la camorra ha vinto"

  • Cronaca

    Contagi troppo alti, scuole chiuse un'altra settimana

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento