Politica

eURP, positivo il primo bilancio della piattaforma web partecipativa

Caserta - "eURP è una nuova opportunità da febbraio al servizio di tutti i cittadini, per accelerare la comunicazione tra loro e il Comune. E' uno strumento innovativo che permette la tracciabilità della segnalazione e consente a tutti di...

085754_nap_dg_palm

"eURP è una nuova opportunità da febbraio al servizio di tutti i cittadini, per accelerare la comunicazione tra loro e il Comune. E' uno strumento innovativo che permette la tracciabilità della segnalazione e consente a tutti di conoscere in piena trasparenza lo stadio di "lavorazione" della segnalazione, aggiungendo anche il tipo di gradimento che si vuole rappresentare all'Amministrazione rispetto all'operato degli Uffici e dei Servizi comunali riguardo all'esito della segnalazione. I numeri di questi mesi ci forniscono l'informazione sulla partenza di questa iniziativa. I cittadini che ne hanno usufruito sono in ampia e e larga parte soddisfatti del lavoro svolto dal Comune. Ciò che serve è fare in modo che questo "strumento di cittadinanza partecipativa" sia utilizzato da sempre più numerosi casertani e che essi acquisiscano anche la necessità di farsi "sentinelle del territorio" segnalando fatti e necessità di più ampio interesse, non solo collegato alle loro personali esigenze". Lo ha detto il sindaco Pio Del Gaudio presentando i risultati iniziali di e-URP.
Da febbraio, nei primi tre mesi di partenza, e-URP ha "lavorato" a segnalazioni dei cittadini con una media di 2,6 giorni per la "presa in carico" da parte dei Settori e Servizi comunali di interesse e competenza e un tempo medio di 8,3 giorni per la loro soluzione. I feedback positivi dei cittadini sono stati il 66,7 per cento, quelli negativi il 20 per cento, quelli neutri il 13,3.
Successivamente, fino alla fine di agosto, la piattaforma è stata influenzata dalla stagione estiva, non presentando dati particolarmente rilevanti da segnalare. In genere, le segnalazioni più numerose sono indirizzate ai temi della manutenzione, dell'ambiente e della richiesta di interventi della polizia municipale.

"eURP - afferma Massimiliano Palmiero, assessore ai Sistemi Informatici e alle Innovazioni Tecnologiche - è uno strumento che deve entrare a pieno titolo nel pacchetto di "diritti" dei cittadini, che devono utilizzarlo di più e meglio. Nello stesso tempo consente alla nostra Amministrazione di testare e monitorare la nostra operatività. In qualità di assessore delegato anche ai Lavori Pubblici e quindi titolare degli indirizzi programmatici e operativi del Centro di Pronto Intervento ritengo che sia un'opportunità utile ad ampliare e migliorare la nostra capacità operativa e che ci permette contemporaneamente di avere un quadro più immediato e completo delle esigenze dei cittadini".
"eURP - dice Pasquale Napoletano, assessore alle Relazioni con il Pubblico - introduce l'innovazione nel tradizionale rapporto con i cittadini da tempo assicurato dal tradizionale Urp, che sceglie invece la strada dell'incontro diretto e fisico con gli autori delle segnalazioni. Mi adopererò affinché la conoscenza di questa opportunità sia diffusa in tutti i luoghi ove i cittadini si incontrano con il Comune per le loro necessità. Nei prossimi giorni le delegazioni, il Palazzo di Città e tutti gli Uffici distaccati, grazie all'auspicabile collaborazione di tutti i dirigenti e del personale incaricato del front-office, moltiplicheranno le informazioni per utilizzare eURP".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

eURP, positivo il primo bilancio della piattaforma web partecipativa

CasertaNews è in caricamento