Politica

Destinazione commerciale quartiere San Donato, Capodrise Riparte organizza dibatti pubblico

Capodrise - Così come è già accaduto nello scorso luglio, a proposito della svendita dell'area a destinazione commerciale nel quartiere san Donato, l'associazione Capodrise Riparte ha intenzione di organizzare un nuovo dibattito pubblico per...

Così come è già accaduto nello scorso luglio, a proposito della svendita dell'area a destinazione commerciale nel quartiere san Donato, l'associazione Capodrise Riparte ha intenzione di organizzare un nuovo dibattito pubblico per ricevere risposte dall'amministrazione comunale.

Già nel mese di ottobre, infatti, l'associazione, presieduta da Pietro Pontillo, insieme ai consiglieri di minoranza del gruppo consiliare Capodrise Riparte, Giuseppe Delle Curti e Giuseppe Glorioso, pose, al sindaco Crescente, alcuni quesiti di rilevante importanza, relativi ai costi dello staff del sindaco e al concorso dei balconi fioriti, all'agibilità del campo sportivo e al piano traffico, ai quali, tuttavia, non è stata data ancora risposta.
Perché? Il sindaco continua a tacere e a non dare spiegazioni. Sono risposte che i cittadini di Capodrise non meritano? L'associazione, nonostante ciò, non molla, anzi rilancia e accende i riflettori su argomenti che riguardano gli interessi dell'intera comunità , la quale ha diritto di sapere: di sapere come vengono spesi i soldi pubblici, i soldi dell'Imu, per esempio, perché a Capodrise l'imposta sulla prima casa risulta essere la più alta della provincia; di sapere perché molte strade e piazze sono al buio da mesi senza adottare alcun provvedimento; di sapere cosa si sta facendo per le famiglie meno abbienti di Capodrise. In questo periodo natalizio, infatti, si poteva limitare qualche spesa superflua, come per esempio le spese pubblicitarie, per evitare tagli a spese essenziali. O ancora, perché l'isola pedonale della domenica mattina nei pressi della chiesa S.Andrea Apostolo, riservata alla S. Messa delle ore 12.00 non va estesa anche alla fascia oraria della Messa del fanciullo? E perché non estendere l'iniziativa anche in via Marco Mondo presso la chiesa dell'Immacolata dove la viabilità è ancora più angusta e disagevole?Questi, quindi, gli argomenti che saranno trattati al prossimo dibattito pubblico, con l'auspicio che si interrompano finalmente questi silenzi di interesse e giungano le opportune risposte, perché la politica è comunicazione, dialogo e confronto, a differenza di quanto questa amministrazoiione sta facendo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Destinazione commerciale quartiere San Donato, Capodrise Riparte organizza dibatti pubblico

CasertaNews è in caricamento