menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

9 Vigili in piu' per debellare il fenomeno della micro criminalita'

Cellole - L'Associazione Identità Nazionale, presieduta dal Ten. Col. Gianfranco Paglia, plaude l'iniziativa adottata dal Comune di Cellole. Il sindaco Aldo Izzo, in seguito ai numerosi furti e altri reati che si sono verificati sul territorio e...

L'Associazione Identità Nazionale, presieduta dal Ten. Col. Gianfranco Paglia, plaude l'iniziativa adottata dal Comune di Cellole. Il sindaco Aldo Izzo, in seguito ai numerosi furti e altri reati che si sono verificati sul territorio e raccogliendo le reali esigenze dei cittadini fortemente preoccupati anche in previsione dell'aumento di abitanti che trascorreranno le vacanze nella località balneare di Baia Domizia e Baia Felice ha stabilito un accordo con il sindaco di Mondragone Giovanni Schiappa ed il dirigente della Polizia Municipale Edoardo Vignale che prevede il rafforzamento del Comando Municipale del Comune di Cellole, prendendo in carico nove operatori di Polizia Municipale di Mondragone che con turnazione copriranno l'intera giornata per trenta giorni. Ciò è scaturito dopo un incontro che si è avuto lo scorso 25 luglio a cui hanno partecipato: il sindaco del Comune di Cellole con il vice presidente del consiglio comunale Augusto Verrico, il Comando Compagnia Carabinieri di Sessa, il Comando Stazione Carabinieri di Cellole e Baia Domizia ed il Ten.Col. Gianfranco Paglia.
"Ringrazio personalmente - ha dichiarato il presidente dell'Associazione Identità Nazionale Gianfranco Paglia - la solerzia del Sindaco Izzo il quale ha ben recepito le preoccupazioni dei cittadini e le Forze dell'Ordine che continuano a collaborare per il mantenimento della legalità e sicurezza del territorio. Devo aggiungere, però, che tutto questo dimostra che quando si ha la volontà di affrontare e risolvere un problema, tutto è possibile. Non è infatti pensabile che le sole Forze dell'Ordine possono affrontare quotidianamente la lotta alla micro e macro criminalità e nè è possibile attendere soluzioni dal Governo centrale ed in attesa che ciò avvenga si resta spettatori inermi. Mi auguro che il Modello del Comune di Cellole possa essere preso seriamente in considerazione da tutti gli altri Sindaci della provincia di Caserta che vivono le stesse emergenze. Il mio pensiero va tra l'altro alla grave situazione e al forte allarme sociale che vivono tutti coloro che abitano o transitano sul Viale Carlo III, diventato sempre di più territorio di nessuno. Il mio appello è rivolto agli amministratori interessati in quell'area affinché pongano in essere al più presto delle serie iniziative per il ripristino dell'ordine pubblico e della legalità. Credo che l'iniziativa del Sindaco di Cellole possa essere replicata in forma analoga anche sui nostri territori."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Attualità

    'AstraDay', 24 ore di vaccino per tutti a Caserta: ecco come prenotarsi

  • Attualità

    Raffaele Cecoro eletto presidente dell'Ordine degli Architetti

  • Cronaca

    E' morto padre Angelo Gutturiello: era missionario in Burundi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento