Politica

Terremoto politico nel PD, il consigliere Annunziata si autosospende dal partito, atmosfera troppo pesante per me

San Nicola la Strada - Clamoroso colpo di scena all'interno del Circolo cittadino del Partito Democratico diretto dal Segretario Vito Marotta. All'indomani della elezione di Matteo Renzi alla carica di nuovo Segretario Nazionale dei democratici...

Clamoroso colpo di scena all'interno del Circolo cittadino del Partito Democratico diretto dal Segretario Vito Marotta. All'indomani della elezione di Matteo Renzi alla carica di nuovo Segretario Nazionale dei democratici, la consigliera comunale Lucia Annunziata, che sin dalla primissima ora era scesa in campo a favore del Sindaco di Firenze, lottando contro coloro che all'interno della sezione sannicolese del PD la ritengono una arrivista ed una carrierista politica, e dopo aver contribuito a far ottenere e Renzi 287 voti, ha improvvisamente ed inaspettatamente deciso di autosospendersi dal Partito Democratico. Una decisione molto grave che ricade tutta sulle spalle del segretario cittadino che dovrà spiegare ai 287 elettori democrat che hanno votato Renzi come e perché si è giunti a tanto. "Oggi si concretizza la richiesta di svolta per l'Italia" - ha affermato in una nota Lucia Annunziata - "inizia un percorso in cui fin dall'inizio ho creduto. Oggi Matteo Renzi è il nuovo segretario del partito democratico, il mio partito. Sono consapevole che la sfida è solo all'inizio, però è iniziata e "adesso" tocca a lui non smentire le aspettative che i circa 2 milioni di votanti gli hanno affidato. Alcuni mesi fa" - ha sottolineato la combattiva consigliera, sempre in prima linea contro l'attuale maggioranza di destra che governa dal 2001 la Città di San Nicola la Strada - "con alcuni amici abbiamo fondato un'associazione (Adesso! San Nicola), proprio per cercare di diffondere ancora di più il pensiero di Matteo Renzi, e subito dopo, anche all'interno del mio partito è nato un comitato pro Renzi formato da alcuni amici che come me condividevano il pensiero che Matteo potesse dare una svolta all'Italia. Il lavoro di tutti ha spinto 287 persone ad esprimere la propria preferenza per Renzi. Ci tengo a precisare" - ha aggiunto l'esponente democratica con grande umiltà e senza alcuna presunzione, come vogliono far credere i suoi detrattori interni, in pieno stile "Nemo profeta in Patria" - "che sono consapevole che le persone sono venute a votare Matteo e non me, e quindi non ho nessun risultato da vendermi nelle sedi opportune, anzi" - è il "j'accuse" di Lucia Annunziata - "visto che all'interno del mio partito si è creata un'atmosfera pesantissima di sopportazione; visto che le mie scelte non avevano alcun fine propagandistico della mia persona; visto che proprio oggi Renzi è diventato segretario Nazionale del Pd, io annuncio la mia sospensione dal Partito Democratico di San Nicola, continuando il mio operato nel gruppo consiliare del PD fino alla fine del mio mandato, rimanendo sempre fedele agli ideali del partito come del resto ho sempre fatto. Un ultimo pensiero lo voglio rivolgere a Lucia Esposito: anni fa le dissi che era l'unica persona a San Nicola che potesse fare la politica ad alti livelli, ne sono ancora convinta e ieri l'ha ancora dimostrato. Non era facile far prevalere nelle preferenze Cuperlo, ma anche se di poco lei ci è riuscita e ciò dimostra che la sua passione per la politica è immensa e che sarà sempre per me un esempio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto politico nel PD, il consigliere Annunziata si autosospende dal partito, atmosfera troppo pesante per me

CasertaNews è in caricamento