Politica

Mercato, tutto rinviato al 29 agosto

Villa Literno - Rimandata a mercoledì 29 agosto la partenza del nuovo mercato settimanale di Villa Literno, già localizzato in via Castello, nei pressi del campo sportivo. Dopo aver deciso lo spostamento (visto che nella strada dove si teneva fino...

Rimandata a mercoledì 29 agosto la partenza del nuovo mercato settimanale di Villa Literno, già localizzato in via Castello, nei pressi del campo sportivo. Dopo aver deciso lo spostamento (visto che nella strada dove si teneva fino al mese scorso sarà attivata la nuova caserma dei Carabinieri), il Comune aveva chiesto agli ambulanti di regolarizzare la propria posizione debitoria nei confronti dell'ente, per poter precedere all'assegnazione delle nuove postazioni. In molti casi, infatti, risulta scoperto il versamento delle ultime annualità della tassa di concessione dell'area mercato, che comprende anche le spese per la pulizia e per la concessione dei servizi.
Con i rappresentanti di categoria era stato anche concordato un piano di rientro, che prevedeva la possibilità di una dilazione degli arretrati, con abbattimento di circa il 20 per cento. Dopo gli ultimi incontri, recepite le prime adesioni, sembrava che la fiera potesse ripartire regolarmente questa settimana, ma nella mattinata di mercoledì 8 agosto gli ambulanti hanno chiesto una nuova verifica dei posti assegnati: gli uffici comunali avevano agito con un criterio cronologico (distribuendo le postazioni via via che arrivavano i bollettini di pagamento), ma i commercianti hanno contestato tale logica.
Per tutta la mattinata, c'è stato un serrato confronto fra gli operatori del mercato e i rappresentanti dell'amministrazione comunale che, accompagnati da personale del Comando di Polizia Municipale, si erano recati sul posto di primo mattino per verificare il corretto svolgimento delle operazioni.
"Gli ambulanti con più anzianità di servizio - spiega il consigliere delegato Tammaro Iovine - chiedono che venga rispettato il loro diritto di prelazione alla scelta della postazione migliore, una consuetudine a loro dire in uso anche presso altri comuni. Per quanto ci riguarda, pensiamo che la decisione del responsabile del servizio vada rispettata, ma se tutti gli ambulanti si accordano per una nuova disposizione non ci opporremo, a patto che tutti la accettino".

"Saremmo potuti essere più intransigenti e andare al muro contro muro con gli operatori del mercato - spiega l'assessore Nicola Griffo, presente all'incontro in rappresentanza del Sindaco Nicola Tamburrino - ma ciò non sarebbe stato in linea con le direttive di questa amministrazione, che cerca sempre di andare incontro alle esigenze dei cittadini e dei commercianti: ci rendiamo conto che, in un periodo di crisi come quello che stiamo vivendo, annullare il mercato per un lungo periodo potrebbe rappresentare un grave danno economico; per questo motivo cercheremo di essere concilianti, accettando le proposte che arriveranno dagli ambulanti e fare in modo che il mercato si svolga con la soddisfazione di tutti quelli che vi prendono parte, fermo restando che, non essendoci sul territorio comunale una vera e propria area fiera, tutti quanti dovremo adeguarci alla situazione attuale".
Dall'amministrazione comunale anche l'impegno a recepire le richieste degli operatori commerciali, che, con un documento protocollato al Comune e accompagnato da 40 firme, chiedono maggiore attenzione ai servizi igienici (possono essere utilizzati quelli dello stadio Comunale) e alle vie di fuga in caso di eventuali emergenze.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mercato, tutto rinviato al 29 agosto

CasertaNews è in caricamento