Politica

Acqua pubblica: niente piu' bottiglie di minerale sui banchi del Consiglio Comunale

San Giorgio a Cremano - Acqua pubblica sui banchi dei consiglieri comunali durante le sedute del parlamentino cittadino: è la richiesta, immediatamente accolta, che il sindaco Mimmo Giorgiano ha fatto al presidente del Consiglio Comunale Ciro...

Acqua pubblica sui banchi dei consiglieri comunali durante le sedute del parlamentino cittadino: è la richiesta, immediatamente accolta, che il sindaco Mimmo Giorgiano ha fatto al presidente del Consiglio Comunale Ciro Sarno. Il neopresidente si è detto d'accordo ed ha garantito che i 25 consiglieri comunali sangiorgesi, già dalla prossima seduta, troveranno ai loro posti delle caraffe piene di acqua proveniente direttamente dai rubinetti di Palazzo di Città. "I cittadini di San Giorgio a Cremano, nel 2011 - ha spiegato Giorgiano - hanno votato "sì" in massa ai referendum che hanno sancito che l'acqua deve essere un bene pubblico, a disposizione di tutti. Per questo è il caso che, facendo il piccolo gesto di eliminare le bottiglie di acqua minerale dal salone delle assemblee durante le sedute, il Consiglio Comunale dimostri la sua piena sintonia con la volontà popolare." La proposta di Giorgiano ha ottenuto il plauso di diversi gruppi consiliari, tra cui quello del Movimento Cinque Stelle, che conduce da tempo una battaglia a favore dell'acqua pubblica.
Precedentemente il Consiglio Comunale aveva votato favorevolmente all'unanimità alla registrazione integrale della seduta da parte di cittadini, in modo che poi le attività consiliari possano essere divulgate attraverso internet.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acqua pubblica: niente piu' bottiglie di minerale sui banchi del Consiglio Comunale

CasertaNews è in caricamento