menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
180504_leggeuguale_processo

180504_leggeuguale_processo

Stupro di gruppo sull'isola di Ponza: a giudizio tre operai casertani

Caserta - Prima condanna a otto anni di carcere per uno stupro di gruppo avvenuto a Ponza nel giugno 2010. Una giovane nordafricana fu violentata a turno da cinque operai. Ieri al tribunale di Latina è stata emessa la prima condanna a carico di...

Prima condanna a otto anni di carcere per uno stupro di gruppo avvenuto a Ponza nel giugno 2010. Una giovane nordafricana fu violentata a turno da cinque operai. Ieri al tribunale di Latina è stata emessa la prima condanna a carico di Atomei Aurel, romeno, che dovrà scontare 8 anni di carcere. A giudizio, invece, il 49enne ucraino Igor Zazuliak, il 47enne casertano Giovanni Campanile, il 44enne di Santa Maria Capua Vetere Francesco Nuzzolo e il 21enne di Marcianise Francesco Ferrari. Secondo la ricostruzione i cinque si trovavano sull'isola per gli allestimenti della festa di San Silverio quando uno di loro conobbe la ragazza africana ma residente a Bologna e sull'isola per motivi di lavoro. Dopo una serata insieme, l'uomo la invitò presso la sua abitazione dove però c'erano gli altri quattro operai. La violenza andò avanti per ore. I cinque furono poi arrestati in Campania dopo un'indagine condotta dai carabinieri della compagnia di Formia e di Caserta. Il 24 giugno partirà il processo per gli altri quattro imputati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Gomorra 5, riprese nel Casertano: fan in delirio

Attualità

Il Comune installa gli autovelox. “Troppi incidenti”

Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

Attualità

La Brigata dei vaccini festeggia le 100mila dosi in 2 mesi | FOTO

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento